Le Energie Rinnovabili in Italia: Quali Sono?

Il mercato delle energie rinnovabili in italia sta vivendo un momento particolarmente positivo. I dati ENEA hanno sottolineato una crescita record del 38% nel 2020 rispetto al 2019. Un dato che conferma la volontà di rivoluzionare in modo definitivo il mercato energetico italiano, ma che soprattutto, segna un punto di svolta importante dal punto di vista ambientale e di lotta ai cambiamenti climatici, vista la rilevante discesa del ricorso ai combustibili fossili.

Il bel paese, grazie alla sua posizione geografica, ha enormi potenziali di sfruttamento delle fonti rinnovabili quali eolico, fotovoltaico e idroelettrico di ultima generazione, e che necessitava soltanto di un svolta a livello di strategia di medio e lungo termine,  che pare finalmente ci sia stata.

Un calo record, quello del ricorso a petrolio e carbone, che ha raggiunto i minimi del 1961. L’importanza dei fossili nel mix energetico scende di due punti percentuali dal 74 al 72% rispetto al 2019, anche se il gas naturale si conferma come prima fonte energetica al 37,4%. A diminuire è anche l’importazione dell’energia dall’estero che cala del 13%. La quota delle energie rinnovabili ha ormai raggiunto il 20% andando quindi a superare il target del 17% fissato dall’Europa per i paesi membri.

Secondo l’analisi dell’International Energy Agency (IEA) le energie rinnovabili sono l’unica fonte energetica per la quale la domanda è aumentata nel 2020, mentre il consumo dei combustibili fossili è appunto diminuito. Inoltre, viste le politiche adottate dai più importanti paesi occidentali, l’IEA prefigura previsioni globali molto positive riguardo il consumo di energia rinnovabile nel biennio 2021 -2022.

Vista l’importanza che le rinnovabili avranno nel futuro energetico in Italia e nel Mondo, è importante conoscere cosa sono e quali sono le fonti energetiche naturali più utilizzate.

Vedi anche:  Museo Stradivariano

Cosa sono le fonti energetiche rinnovabili? Quali sono le più importanti?

Si definiscono rinnovabili tutte le fonti energetiche che vengono ricavate dalla natura e si riproducono continuamente secondo i ritmi e le leggi di quest’ultima.

Queste fonti energetiche sono destinate a diventare predominanti nel prossimo futuro, proprio per le loro caratteristiche fondamentali di inesauribilità e di basso impatto ambientali, i due problemi principali che stanno spingendo all’abbandono dei combustibili fossili.

Uno dei pilastri del Recovery Plan italiano è proprio il forte investimento nelle energie rinnovabili.

Le fonti naturali dalle quali si può produrre energia sono parecchie, alcune di queste hanno dimostrato di fornire maggiori benefici rispetto alle altre:

  • Energia solare: l’energia solare viene sfruttata per ottenere elettricità e calore mediante le celle fotovoltaiche che la immagazzinano ed effettuano la conversione. Gli impianti di ultima generazione possono essere utilizzati per l’illuminazione, il riscaldamento ma anche i sistemi di raffreddamento delle imprese. Gli impianti possono essere progettati sia per uso industriale che domestico.
  • Energia Eolica: mediante turbine e pale eoliche vengono catturati e sfruttati vento e correnti d’aria per produrre energia elettrica;
  • Energia Geotermica: un impianto geotermico preleva il calore da falde d’acqua o rocce calde presenti sotto la superficie terrestre, il quale viene utilizzato per produrre energia elettrica;
  • Energia Idroelettrica: viene sfruttata l’energia cinetica che si genera con lo scorrimento dell’acqua per produrre energia elettrica. Gli impianti più utilizzati prevedono l’utilizzo di dighe per l’accumulo dell’acqua in bacini che poi viene fatta defluire attraverso turbine che la convertono in energia;
  • Energia a Biomasse: questi impianti bruciano il materiale organico oppure sfruttano il metano prodotto naturalmente dalla sua decomposizione per produrre energia.
Vedi anche:  Sport

I principali vantaggi delle energie rinnovabili

Queste fonti di energie presentano innumerevoli vantaggi, tre di questi spiccano per importanza:

  • disponibilità: il vantaggio principale è che le fonti rinnovabili sono inesauribili. in quanto si rigenerano continuamente in natura;
  • Inquinamento zero: l’impatto ambientale per produrre energia da queste fonti è nullo, o comunque assolutamente trascurabile, e per questo vengono definite energie pulite;
  • il fattore economico: le energie rinnovabili vengono prodotte direttamente in italia, questo riduce i costi e la dipendenza da altri paesi per l’acquisto di combustibili o energia elettrica. Inoltre, il risparmio è evidente anche per l’utente, visto il costo minore dell’energia prodotto da questo fonti, e dai vantaggiosi incentivi promossi dalle amministrazioni di diverso livello per l’efficientamento energetico delle abitazioni e delle industrie.

Le energie rinnovabili si dimostrano certamente strategiche per gli obiettivi di riduzione dei danni ambientali e del cambiamento climatico,  ma presentano innumerevoli vantaggi economici anche per i cittadini.