Il Somalo

SomaloIl Somalo Ha origine negli Stati Uniti e non in Somalia, come potrebbe far pensare il nome, il Somalo non è altro che un Abissino a pelo lungo.

Negli anni '60, alcuni allevatori americani, iniziarono un lavoro di selezione specifico su questi gatti e fu un'allevatrice statunitense che coniò per l'Abissino a pelo lungo il nome di Somalo e si adoperò per diffondere questa nuova razza che venne riconosciuta nel 1979, in Europa nel 1982.

Il Somalo viene anche chiamato il gatto volpe, per la sua coda sontuosa e per le grandi orecchie, per il colore del suo mantello, soffice, fine e setoso, che rappresenta la caratteristica più esclusiva della razza; si identifica con il cosiddetto ticking, cioè il pelo è diviso in bande di tinte differenti con la punta scura.

Questa particolarità è dovuta alla presenza di un gene, grazie al quale si manifesta il tipico disegno tabby (tigrato) e quanto più il singolo pelo è diviso in diverse bande di colore, tanto è più apprezzato.

Il ticking appare dopo i tre mesi di vita, addirittura la tinta definitiva del mantello si manifesta, con la giusta picchiettatura, solo verso i due anni di età. E' un gatto di taglia media con muscolatura robusta e solida, la schiena, leggermente arcuata, dà l'impressione che l'animale sia sempre in attesa di compiere un salto.

somaloIl suo fisico e il suo carattere sono una perfetta sintesi tra aspetto reale-selvatico e indole dolce del buon gatto di casa.

La sua testa è ben proporzionata con il tartufo bordato di nero, le orecchie sono grandi e poste in avanti, gli occhi sono grandi, a mandorla, sottolineati da un tratto di trucco, di colore ambra, verde o oro.

La coda è lunga, portata alta, a pennacchio. Tra i colori: il lepre (strisce nere e albicocca), il blu (strisce blu ardesia e crema), il sorrel (strisce cioccolato e albicocca), il beige fawn (strisce crema scuro e beige spento),
il silver nero (strisce nere e bianche), il silver sorrel (strisce cioccolato e bianche), il silver blu ( strisce blu e bianche).

E' un gatto molto vivace, attivo, ma non particolarmente esuberante, robusto e ben equilibrato, di carattere pacato.

Dotato di temperamento dolce, è socievole con i suoi simili e con gli estranei, molto giocherellone, vive in buona armonia con i bambini. Tenero e molto affettuoso, reclama molta attenzione, però è meno possessivo dell'Abissino.

Teme il freddo e mal sopporta le temperature rigide invernali, è resistente alle malattie e la sua vita media è intorno ai quindici anni.

Photo Gallery