Viaggiare con cani e gatti treno, nave ecc

Viaggiare con cani e gatti In auto, treno, nave, aereo: ogni mezzo è buono per passare una vacanza indimenticabile col proprio amico a quattro zampe. Le regole e le condizioni di trasporto variano a seconda dei diversi mezzi utilizzati.

Quando si programma un viaggio e si prevede di partire con il proprio animale di affezione, è bene organizzarsi per tempo in modo tale da poter adempiere gli obblighi previsti dall'ordinamento sanitario, procedere alle eventuali vaccinazioni e tenere presente i regolamenti delle varie compagnie aeree, marittime e ferroviarie.

Per quanto riguarda il trasporto aereo, quasi tutte le compagnie aeree consentono il trasporto di animali, ognuna ha le proprie tariffe e modalità di prenotazione e imbarco. I cani guida per non vedenti possono viaggiare con il proprietario purché muniti di museruola e guinzaglio.

Per quanto riguarda l'accesso a bordo dell'aeromobile di cani e gatti a seguito di un passeggero, non esiste una regolamentazione unica per tutte le compagnie aeree. Ogni compagnia di navigazione può, infatti, stabilire la tipologia della gabbietta utilizzata per il trasporto dell'animale, il numero degli eventuali animali accettati in cabina o la possibilità di farli uscire o no dalla gabbietta.

Generalmente, per ogni volo, è ammesso in cabina un certo numero di animali: cani di piccola taglia (inferiori a kg 8 di peso) e gatti dove alcune compagnie accettano il classico trasportino altre ne richiedono di particolari, in ogni caso non devono superare i 46x25x31 cm. I cani di media o grande taglia, invece, viaggiano nella stiva pressurizzata in apposite gabbie rinforzate.

Alcune compagnie garantiscono l'assistenza di personale specializzato, centri di assistenza e di ristoro per gli animali duranti gli scali. Canarini e altri piccoli animali viaggiano in cabina in gabbia.

Un consiglio è comunque quello di non alimentare il proprio animale prima di mettersi in viaggio poiché sono molti quelli che soffrono di mal d'aria.

Dal 1° dicembre 2008 è possibile viaggiare in treno con il proprio cane. I cani di piccola taglia, i gatti e gli altri piccoli animali da compagnia sono ammessi gratuitamente su tutti i treni nell'apposito trasportino (dimensioni massime cm 70x30x50). I cani di qualunque altra taglia, muniti di museruola e guinzaglio sono ammessi a pagamento, nell'ultimo compartimento dell'ultima carrozza di 2° classe.

Mentre il trasporto dei cani guida per ciechi è ammesso gratuitamente su tutti i treni e classe, senza vincoli. I cani di grossa taglia possono viaggiare liberi soli se lo scompartimento è stato interamente prenotato e possono viaggiare con altre persone se non recano disturbo e se sono muniti di guinzaglio e museruola.

Per quanto riguarda brevi traversate su navi e traghetti, su alcune compagnie di navigazione sono richiesti il certificato di buona salute del Veterinario per i cani e, nel caso di trasferimenti in Sardegna, la vaccinazione antirabbica. Molte compagnie sono organizzate per ospitare animali a bordo delle loro navi, ma a condizioni precise che devono essere rispettate.

Sui traghetti i cani sono ammessi con guinzaglio e museruola, i gatti nell'apposito trasportino, i cani di piccola taglia possono viaggiare in cabina con il padrone previo consenso delle altre persone a bordo, i cani di taglia grande o media possono alloggiare negli appositi canili di bordo, ma generalmente, è permesso tenerli sul ponte con il padrone se muniti di guinzaglio e museruola. Le quattro ruote, infine, sono il mezzo preferito per viaggiare con il proprio quattro zampe.

Prima di tutto le regole del trasporto cambiano a seconda che si decida di partire con uno o più animali. Secondo il Codice della strada, infatti, se si viaggia con un solo cane, può essere tenuto libero a patto però che resti sul sedile posteriore, non deve costituire impedimento o pericolo per la guida. Per i gatti, invece, bisogna sempre usare, l'apposito trasportino.

E' consigliabile non dar loro da mangiare per ridurre il rischio di cinetosi (mal d'auto), al contrario l'acqua non deve mai mancare; assicurarsi che la temperatura all'interno dell'auto non sia né troppo calda né troppo fredda e durante i viaggi lunghi, fare soste regolari per fare scendere il cane dalla macchina e permettergli di bere e di muoversi.

Photo Gallery