La medicina omotossicologica

medicina_omotossicologicaE' considerata come l'evoluzione in senso moderno e scientifico dell'omeopatia classica, con cui spesso viene confusa poiché unisce i principi del pensiero omeopatico con le conoscenze immunologiche, microbiologiche e biochimiche della medicina attuale.

La Medicina Omotossicologica è spesso considerata come l'evoluzione in senso moderno e scientifico dell'omeopatia classica, con cui spesso viene confusa, poiché unisce i principi del pensiero omeopatico con le conoscenze immunologiche, microbiologiche e biochimiche della medicina moderna.

La parola ' omotossicologia' deriva dal termine emotossina, cioè qualunque molecola interna o esterna all' organismo capace di provocare un danno biologico all'organismo stesso. Le omotossine sono responsabili della comparsa di disturbi e malattie e della loro evoluzione peggiorativa, possono essere endogene, come prodotti intermedi dei diversi metabolismi e cataboliti finali, o esogene, che comprendono batteri, virus, tossine alimentari, farmaci sintetici, fattori d'inquinamento ambientale.

Ogni malattia può essere divisa in sei fasi: reazione, infiammazione, deposito, impregnazione, degenerazione e neoplastica. Andando dalla prima all'ultima fase si va verso l'aggravamento della malattia, detta vicariazione progressiva, mentre tornando indietro, si va verso la guarigione o vicariazione regressiva.

La terapia omotossicologica facilita la vicariazione regressiva attraverso la detossificazione e il drenaggio, per cui vengono stimolati gli organi emuntori (reni, fegato, intestino, polmoni, pelle), facilitando l'escrezione delle tossine e il ripristino delle capacità metaboliche, enzimatiche e immunologiche dell'organismo.
In pratica, attraverso i tre cardini della depurazione, dello stimolo della reattività e della supplementazione, si attivano i meccanismi di autoregolazione dell'organismo per normalizzare le funzioni disturbate.

I principi di questa medicina sono stati teorizzati nel 1952 dal medico tedesco Hans Heinrich Reckeweg, il quale affermava che lo stato di malattia è dovuto all'attivazione del sistema immunitario contro le omotossine nocive che sono all'interno dell'organismo. Se l' omotossina non è particolarmente aggressiva e se il sistema immunitario dell'organismo è efficiente, essa attraversa l'organismo senza determinare alcun problema nel suo equilibrio interno.

Se viceversa la tossina è particolarmente forte o i sistemi di eliminazione non sono sufficientemente pronti, si determina un'alterazione dello stato di salute, che l'organismo cercherà di compensare innescando meccanismi di autodifesa, cioè le malattie. La mancata eliminazione di queste omotossine e il loro graduale accumulo, possono provocare nel tempo fasi di malattia sempre più gravi.

Anche i farmaci usati comunemente, soprattutto se assunti a sproposito, andrebbero a bloccare l'effetto di eliminazione delle tossine facendole deviare in altri tessuti e organi dove possono produrre danni ancora maggiori. Molte delle sostanze che vengono impiegate nei trattamenti omotossicologici sono le stesse utilizzate dall'omeopatia classica, mentre altre sono preparati specifici omotossicologici in cui vengono utilizzati organi di maiale, farmaci diluiti, i catalizzatori intermedi e preparati composti in cui vengono miscelati diversi rimedi omeopatici.

Ogni prodotto ha un proprio organo o apparato bersaglio su cui agisce in maniera specifica, questo permette di ottenere un effetto mirato in tantissime patologie acute o croniche dei nostri animali. Ogni trattamento deve essere fatto sotto prescrizione di un Medico Veterinario e può essere associato alle terapie tradizionali senza alcun rischio d'interazione, senza effetti collaterali dannosi per l'organismo.

La cura va adattata allo stadio evolutivo della malattia e personalizzata sulla reattività individuale, in questa prospettiva i sintomi non vanno soppressi ma compresi nel loro significato. La terapia omotossicologica non ha effetti collaterali e si adatta a ogni patologia, perché favorisce la guarigione attraverso il potenziamento del sistema immunitario e l'eliminazione delle tossine responsabili del disturbo.

Photo Gallery