Adottare Fido

Bambini e animali, Un rapporto possibile !
Adottare Fido potrebbe essere la scelta giusta purché non si dimentichi che è un essere vivente per certi aspetti simile e per altri diverso dall'uomo, con esigenze legittime ben precise da soddisfare quotidianamente.

Capita che a volte i bambini inizino a chiederci con una certa insistenza «Papà, mi prendi un cane?», magari dopo aver visto un cane in tivù o dopo essere stati al cinema oppure dopo aver sentito l'amichetta raccontare delle sue avventure con il proprio cane.

Per certi bambini sensibili all'interazione con una specie diversa da noi, pelosa, morbida, sempre pronta al gioco, alle passeggiate, quella di adottare un cane potrebbe essere effettivamente la scelta giusta. Non dobbiamo però mai dimenticare che dietro tale scelta c'è un essere vivente per certi aspetti simile e per altri diverso dall'uomo, con esigenze legittime ben precise da soddisfare quotidianamente: uscire, correre e relazionarsi al meglio con il mondo che abbiamo scelto per lui.

Questo richiede impegno, tempo, motivazione e conoscenza del nostro amico. Molte volte i bambini diventano anelli di congiunzione tra il mondo degli adulti e quello dei cani. Una scelta ponderata, matura e consapevole farà sì che i nostri figli impareranno cosa significa prendersi cura di un altro soggetto. In questo modo cresceranno a loro volta scoprendo insieme a noi come ci si occupa del cibo, delle spazzolate, delle coccole, dei giochi in giardino, in cameretta e delle corse sfrenate al parco con il loro nuovo compagno.

E' lecito che non può esserci all'origine la consapevolezza che quel cane andrà portato in passeggiata anche con la pioggia e il freddo, con l'influenza stagionale in casa, nonostante i compiti e i giochi con gli amici. Da parte di noi adulti, quindi, non dovrebbe esserci solo la volontà di esaudire il desiderio, a volte estemporaneo, del nostro bambino, ma una lunga valutazione in merito ai reali cambiamenti che l'arrivo di un cane in casa comporterà per tutti i membri della famiglia.

Per godere appieno dell'amicizia di un amico a quattro zampe bisognerebbe partire con il piede giusto, con una scelta consapevole delle caratteristiche psicofisiche del cucciolo o cane adulto che stiamo accogliendo e provare a interrogarsi sulla compatibilità di tali caratteristiche con la nostra indole, con le nostre dinamiche, con i nostri tempi, insomma con quello che siamo e che possiamo dare.

Fermarsi all'aspetto esteriore del nostro cucciolo o cane adulto può impedirci di avere una visione d'insieme su chi abbiamo davanti, e molto spesso scelte di tale natura condannano quel presunto rapporto a una convivenza di superficie, negativa per tutti i soggetti coinvolti. Scegliere di convivere con il cane dovrebbe voler dire scegliere di scoprire il cane, quello giusto, giorno dopo giorno, accettandone le diversità, le differenti competenze e provare a farle nostre nella vita di tutti i giorni come nelle situazioni straordinarie.

Quasi tutti i cani, proprio come impostazione genetica dovuta al processo stesso di addomesticamento, sono docili e anche nei confronti dei bambini non mostrano nessun tipo di aggressività. Quando lo fanno, molto spesso, dipende da un errore di comunicazione all'interno della famiglia o dal fatto che si è scelto il cane sbagliato. rapporto tra bambini e animali, per quanto istintivo e innato, deve essere perciò mediato.

Se è ormai assodato che la convivenza tra bambini e animali apporta notevoli benefici allo sviluppo psicofisico dei piccoli che, rispetto ai loro coetanei, sono più propensi a essere socievoli, sensibili, responsabili e più sicuri di sé, non sempre lì si prepara ad accogliere un animale in casa.

Gli adulti hanno il compito fondamentale di insegnare ai propri figli la sensibilità e le regole per trattare con gli animali nel modo più corretto e, nel caso in cui ci sia già un animale in casa quando arriva un bambino, di gettare tempestivamente le basi perché il cucciolo di uomo sia accolto non come un estraneo ma come un altro membro della famiglia da amare e proteggere.

Photo Gallery