PUMI (PUMI KUTYA)

pumi Il Pumi (Pumi Kutya) è il più recente tra i Pastori ungheresi.

E' una razza che discende dall'incrocio di un Puli con altre antiche razze di cani da pastore tedeschi e francesi, le quali avevano tutte le orecchie diritte; si pensa che derivi dalla Pomerania, regione storica dell'Europa centrale, dalla quale prende spunto il nome Pumi.

Fino ad un secolo fa, Pumi e Puli erano considerati la stessa razza, poi furono separati, ognuno definito da un ben distinto standard e allevate come razze a se stante.

In Ungheria la razza è molto apprezzata come cane da pastore per la conduzione di greggi e bestiame, con funzioni da bovaro. Il Pumi è dunque un cane relativamente moderno, dotato di eccezionali qualità estetiche e caratteriali, è un cane di media taglia, vigoroso, con caratteristiche del Terrier.

La testa è allungata, più sviluppata nel muso, le orecchie sono erette, ripiegate alle punte, la coda è orizzontale. Il tronco è quadrato, il mantello di lunghezza media, mai infeltrito, intrecciato e con sottopelo; gli occhi e il muso sono ben visibili.

pumi_2 Il colore del pelo è molto vario, i più frequenti sono il grigio argentato, il grigio ardesia e il gola di piccione; presente anche il nero opaco, il grigio chiaro, il bianco e il bruno rosso.

II mantello unito è desiderabile, è pluricolore, però mai brizzolato o screziato. Ha un temperamento molto vivace, è audace e ardito, viene impiegato spesso per radunare il grosso bestiame.

Ha l'olfatto molto sviluppato e viene utilizzato per combattere animali nocivi, come i roditori. È eccezionale come cane da guardia perla sua tendenza ad abbaiare e guaire, attualmente è usato anche come cane da compagnia.

Questa razza è tenuta ancora oggi in gran conto dai pastori ungheresi e nonostante le piccole dimensioni a volte dà dimostrazioni di grande aggressività, mai verso le persone che conosce.

L'altezza al garrese varia dai 35 ai 44 cm, con un peso compreso tra gli 8 e i 13 chilogrammi a seconda che siano femmine o maschi.

Photo Gallery