Lagotto Romagnolo

Lagotto_romagnoloLagotto Romagnolo E' un'antica razza da riporto in acqua, infatti, fin da tempi remotissimi i popoli italici intrattenevano scambi commerciali assai fiorenti con i popoli dell'Oriente che consentivano alle diverse popolazioni di venire a conoscenza di usi e costumi diversissimi e che solo in questo modo potevano essere diffusi, questo spiega i tanti ritrovamenti effettuati (particolarmente durante scavi archeologici nell'Italia nord-orientale) che si riferiscono a diverse etnie canine, ma con particolare riguardo a un cane da acqua piccolo e dal pelo ispido e arricciato; nella necropoli etrusca di Spina, nelle vicinanze di Ferrara, furono ritrovate raffigurazioni di caccia e pesca ove compare sistematicamente un tipo di cane in tutto simile all'attuale Lagotto Romagnolo.

E' vissuto nelle zone paludose di Ravenna e nelle pianure di Comacchio, in Seguito, con la bonifica di quasi tutte le zone paludose d'Italia, avvenuta nel corso dei secoli, il Lagotto Romagnolo dovette trovare un'altra attitudine per aiutare l'uomo e quindi si è pian piano specializzato nella ricerca al tartufo in aperta campagna e sulle zone collinari romagnole.

Lagotto_RomagnoloOggi, a livello mondiale, è l'unica razza riconosciuta con questa redisposizione, il suo olfatto è semplicemente infallibile e ormai per lui, trovare un tartufo, è divenuta un'operazione molto facile.

Cane di taglia media-piccola, di aspetto forte, robusto e rustico al tempo stesso, ha una particolarità estetica, che lo caratterizza, il pelo riccio e lanoso su tutto il corpo, compresa la testa.

Sobrio, affettuoso, attaccatissimo al padrone e facilmente addestrabile, il Lagotto è anche ottimo cane avvisatore e da compagnia, per la sua intelligenza e obbedienza.

Per lui essere portato a caccia di tartufi è quasi diventato una sorta di gioco, mentre svolge il suo lavoro, esibisce passione ed efficienza, si sente esperto in questo tipo di ricerca e ama mettersi in mostra con il suo insuperabile olfatto; l'istinto venatorio è stato pian piano cancellato, così da non venire distratto dal selvatico durante la cerca.

Ha un pelo molto particolare con tessitura lanosa, riccio su tutto il corpo e distribuito in modo omogeneo.
I colori ammessi sono: bianco sporco uniforme, bianco con macchie marrone, roano, marrone fegato uniforme, arancio unicolore.

Photo Gallery