Un pitone in appartamento

pitoneUn pitone in appartamento E' molto amato per spettacolarità del portamento e dimensioni.

Si chiamano Pitoni una grossa famiglia di serpenti costrittori diffusi in Africa, Asia e Oceania, che, come il Pitone della mitologia greca che era un drago-serpente nato nel fango della terra ancora intrisa delle acque del diluvio universale, incutono meraviglia e rispetto per le loro dimensioni e per la bellezza del loro disegno screziato.

Il Pitone reale è una delle specie di ofidi più diffuse e ricercate nel panorama della terraristica, generalmente acquistato come primo serpente dai neofiti che decidono di intraprendere l'esperienza dell'allevamento di questi animali.

Si tratta di animali incredibilmente forti e muscolosi e come dice il loro nome, si alimentano stritolando le prede che avvolgono tra le loro spire.

Per le loro caratteristiche di serpenti costrittori, la spettacolarità del portamento e le dimensioni, i Pitoni sono animali molto amati dagli appassionati di erpetologia, la scienza che studia rettili e anfibi.

In Italia una delle specie più allevate e più richieste è il Pitone Reale, che, a differenza del suo cugino, il Pitone Reticolato, può essere allevato legalmente e la sua taglia relativamente contenuta, lo rende adatto alla vita in terrario.

La sua lunghezza media varia dai 130 ai 150 cm, mentre quelli che superano queste dimensioni, raggiungendo persino 190 cm, sono da considerarsi un'eccezione e non la regola. Ha un corpo leggermente tozzo e massiccio e la testa ben distinta da quest'ultimo grazie al collo sottile, presenta gli speroni pericloacali, in altre parole ciò che resta degli arti inferiori perduti durante la loro evoluzione, e una coda piuttosto corta.

Osservando la testa si possono facilmente notare le fossette termorecettrici (poste sul muso e ai lati della bocca), armi che risultano utilissime nella caccia e che permettono al piccolo pitone di scorgere più facilmente le prede attraverso il calore che emanano, gli occhi a pupilla verticale tipici degli animali notturni e un tenero muso arrotondato.

pitone_reale Per sapere se un Pitone è maschio o femmina, gli unici metodi sicuri sono la spremitura dell'area cloacale (popping) o il sessaggio tramite sonda (probing); altri metodi, come il confronto tra le code o gli speroni o ancora la conta delle squame caudali, sono assolutamente inaffidabili.

E' un serpente schivo e timido, quando è impaurito o si sente minacciato, tende ad appallottolarsi e a nascondere la testa fra le spire. Questo atteggiamento è una forma di autodifesa, che deve essere assolutamente rispettato, poiché, tentare di aprire le spire di un Pitone Reale impaurito è un'operazione del tutto sbagliata, che rischia di danneggiare anche gravemente le vertebre dell'animale coinvolto. Il maschio, di solito, è più piccolo della femmina ed ha un diametro di 5-6 cm., mentre la femmina arriva anche al doppio delle dimensioni.

All'interno del terrario, il Pitone è un animale schivo, passa la maggior parte del tempo avvolto su se stesso, con la testa appoggiata sul corpo; il luogo dove dovrà vivere deve essere confortevole e rispettare alcuni requisiti-base: prima di tutto le dimensioni che devono essere di 100x50 cm o 120x30 cm, con altezza di 50-60 cm. Anche la temperatura e l'umidità dovranno essere regolate in base alle caratteristiche che si trovano in natura, 32-33°C gradi durante il giorno e 22-24° di notte; l'umidità oscilla tra il 55-60% a seconda delle stagioni.

Per il riscaldamento esistono varie soluzioni, che vanno dalle serpentine alle lampade a raggi infrarossi, mentre per l'umidità possono essere utili delle semplici vaporizzazioni. Solitamente si lascia maneggiare con tranquillità, ma alcuni esemplari (perlopiù baby appena portati a casa), possono soffiare o mordere se infastiditi.

Un morso di pitone reale non è comunque pericoloso né doloroso. Per molti allevatori riprodurre i serpenti, oltre a rappresentare il completamento del loro ciclo biologico, rappresenta una grande soddisfazione il momento della schiusa delle uova ed è un'esperienza molto emozionante e divertente; è necessario accoppiare due serpenti in salute, in forma e dell'età giusta per affrontare una riproduzione, oltre a fornire loro i giusti stimoli e una stabulazione corretta.

Photo Gallery