Il criceto domestico

cricetoRazze e caratteristiche: Le principali specie presenti nelle nostre case sono cinque: dorato, russo, siberiano, cinese e di Roborovsky. In comune hanno il carattere curioso e vivace, sono instancabili nella ricerca del cibo che accumulano nella loro tana.

Il criceto è stato scoperto nella prima metà del diciannovesimo secolo in Siria da un naturalista, ma per vedere degli esemplari in cattività bisogna aspettare il 1930 in cui uno zoologo riuscì ad allevarli. Successivamente verranno poi trasportati prima in America e poi in tutto il mondo.

I criceti che troviamo nelle nostre case appartengono a razze diverse, le principali sono cinque: il dorato, il russo, il siberiano, il cinese e il criceto di Roborovsky. Il criceto classico è il criceto dorato, ha taglia leggermente più grande e può raggiungere i 15 centimetri, ha una vita media di 2 anni.

Diventano maturi sessualmente già ad un mese di vita, vengono infatti svezzati già intorno ai 25 giorni e la gravidanza dura circa due settimane con cucciolata molto numerosa. Sono soggetti molto territoriali e la convivenza tra più soggetti sia dello stesso sesso che non, è praticamente impossibile, si verificano infatti lotte molto violente, uccisioni e atti di cannibalismo, sono molto dominanti e solitari.

cricetoSono di tanti colori, sia in tinta unica sia pezzati con varietà a pelo lungo o corto. Il criceto russo è uno dei più allevati in quest'ultimo periodo, il corpo raggiunge massimo i 10 cm, è molto piccolo di taglia, ha una vita più breve del dorato poiché la media è di un anno e mezzo, anche se naturalmente ci sono casi in cui questi animaletti hanno superato i due anni di vita.

Anche loro sono maturi sessualmente molto presto, già verso il mese e mezzo di vita e la loro gravidanza dura leggermente di più del dorato, in media sono diciassette giorni ma può raggiungere anche le tre settimane, le cucciolate sono leggermente meno numerose, possono farne anche otto, ma di solito la media è di cinque.

Sono criceti leggermente più socievoli ma pur sempre criceti, quindi se presi due piccoli della stessa cucciolata dello stesso sesso, possono convivere, e se si ha abbastanza spazio, ci sono casi in cui i cuccioli possono formare delle colonie con i genitori, invece è praticamente impossibile inserire un soggetto estraneo anche se di sesso diverso. Anche qui ovviamente sono presenti più colorazioni e più tipi di pelo, anche se la varietà più diffusa è quella grigia con la caratteristica striscia scura lungo il dorso.

Il criceto siberiano è spesso confuso con il criceto russo perché le caratteristiche sono molto simili, la differenza è che durante l'inverno il suo mantello diventa completamente bianco. Il criceto cinese ha un colore marroncino, tipo il colore della lepre; al contrario che nelle altre razze il dimorfismo sessuale è evidente data la presenza dei testicoli esterni.

cricetoCome i dorati non sono per niente socievoli con gli altri criceti sia dello stesso sesso sia di sesso differente, arrivano a uccidersi e per questo sono da tenere assolutamente separati, non soffrono, sono territoriali e solitari.

La femmina accetta il maschio solo nel periodo del ciclo estrale, la gravidanza dura una ventina di giorni, dalla quale nascono pochi cuccioli, circa 3 o 4, vengono svezzati intorno ai 25 giorni e sono fertili dai due mesi.

Il criceto di Roborovsky è il più piccolo di tutti i criceti, la sua lunghezza è la metà del criceto russo, è abbastanza longevo rispetto agli altri con una media di 3 anni, ha il mantello marrone dorato con ventre bianco; date le dimensioni ridotte conviene usare le gabbie in plexiglas o terrari, dato che passano molto facilmente dalle sbarre.

Tutti i criceti hanno in comune il carattere curioso e vivace, sono instancabili nella ricerca del cibo che accumulano nella loro tana. Sono animali notturni, dormono durante il giorno e si svegliano la sera, hanno bisogno di spazio per fare attività, quindi consigliato acquistare una gabbia spaziosa, arredata con scalette, tubi e casette, indispensabile la ruota che permette quell'intensa attività fisica fondamentale al loro benessere.

I criceti non richiedono vaccinazioni ma è comunque consigliabile una visita di controllo dal veterinario un paio di volte all'anno, o in tutti i casi in cui il criceto non si presenta vivace come sempre.

Photo Gallery