Igene orale dei bambini

Tra i bambini boom delle carie A scuola è 'vietato' lo spazzolino da denti (2011)
Al di sotto dei sei anni un bambino su cinque ha già avuto una carie ai denti da latte e uno su tre soffre di placca. Nonostante questo il 76 per cento dei bimbi in età prescolare non ha mai conosciuto la sedia del dentista.

Secondo uno studio italiano presentato nel corso del Congresso Nazionale dei docenti di Discipline Odontostomatologiche, la metà dei genitori si accontenta che il figlio lavi i denti solo una volta al giorno e cambia lo spazzolino al bimbo non prima di tre o quattro mesi, e il 60 per cento dà ai più piccoli un ciuccio con miele o zucchero. E a scuola non si può mettere in pratica una corretta igiene orale: per evitare il contagio di infezioni e malattie attraverso lo scambio di oggetti per l'igiene personale, ogni bimbo entro i sei anni dovrebbe lavare i denti con spazzolini monouso.

Di fatto nessuno li fornisce, così i piccoli non lavano mai i denti dopo i pasti. A causa della scarsa educazione all'igiene orale solo il 43 per cento dei bambini lava i denti almeno una volta al giorno, l'8 per cento non li lava mai. Purtroppo a casa la situazione non migliora. Uno studio ha infatti dimostrato che la metà dei genitori si accontenta che il figlio lavi i denti una volta al giorno e il 40 per cento non insegna ai figli come lavare i denti in maniera corretta e cambia lo spazzolino dei bimbi troppo raramente, ogni tre o quattro mesi come minimo, facendo sì che possa diventare un ricettacolo di germi.

La prevenzione delle carie si può fare fin dal pancione. In gravidanza la donna dovrebbe curare in modo particolare l'igiene orale, perchè, se ha delle carie dopo la nascita può «trasmettere» al figlio la flora batterica che la provoca attraverso il contatto con la saliva fin dai primi giorni di vita.

il decalogo dai neonati fino a 8 anni Questo il decalogo per la salute orale dei bambini.

1) Pulire con una garza imbevuta d'acqua le gengive dei neonati che non hanno ancora i dentini, dopo ogni poppata

2) Appena spuntano i denti da latte, pulirli con una garza umida o un dito di gomma; quando il bimbo è un pò cresciuto, abituarlo a lavarli con uno spazzolino morbido dopo ogni pasto

3) Da uno a tre anni è il genitore che deve lavare i denti al bimbo, usando uno spazzolino morbido a testina piccola e spazzolando dalla gengiva verso il dente, almeno 5 volte; dai 4 ai 5 anni la supervisione dell'adulto resta indispensabile

4) Dai sei mesi ai tre anni è opportuno dare al piccolo un supplemento di fluoro

5) Dai tre ai sei anni il fluoro può essere dato per via sistemica, modificando i dosaggi, oppure utilizzando due volte al giorno un dentifricio a basso contenuto di fluoro (500 ppm); la quantità giusta è pari alla grandezza di una lenticchia

6) Dopo i sei anni può bastare l'uso di un dentifricio ricco di fluoro (1000 ppm) due volte al giorno

7) Per ridurre il rischio di carie è consigliabile la «sigillatura» dei solchi di premolari e molari, attraverso una speciale vernice che li rende resistenti ai batteri; l'operazione, indolore, va fatta entro due anni dall'eruzione del dente e l'integrità della sigillatura va controllata ogni 6-12 mesi

8) L'uso del succhiotto edulcorato deve essere evitato; il succhiotto e il biberon vanno tolti dopo i due anni e comunque entro i tre anni

9) Da evitare del tutto anche i biberon di bevande zuccherine se non per nutrire il piccolo e lavando poi i denti subito dopo: no, ad esempio, alla camomilla zuccherata per favorire la buonanotte

10) No al consumo di bevande o cibi contenenti carboidrati semplici come lattosio, saccarosio o maltosio al di fuori dei pasti

Photo Gallery