Aziende, Negozi e Attività storiche nel cremonese

Più di 50 le Attività storiche nel cremonese.
Riconosciute dalla Regione Lombardia. Consegna delle targhe il 7 aprile in Camera di Commercio Nonostante i cambiamenti, il proliferare di centri commerciali e megastore, quella di Cremona resta una provincia ricca di memoria.

Lo dimostrano anche le oltre sessanta di nuove “botteghe e attività storiche” riconosciute dalla Regione Lombardia. Verranno festeggiate, in una sera completamente dedicata a loro, giovedì 7 aprile, alle 21, presso la sala Maffei della Camera di Commercio. Interverranno, alla cerimonia di consegna del premio, anche gli assessori regionali Gianni Rossoni, che ha la delega al lavoro e alla formazione, e Stefano Maullu che si occupa direttamente del commercio.

I loro interventi si uniranno a quelli del presidente Claudio Pugnoli, del suo vice Sergio Vacchelli. Hanno garantito la loro presenza anche il presidente della Camera di Commercio Giandomenico Auricchio, il presidente della provincia Massimiliano Salini e il primo cittadino di Cremona Oreste Perri. Sono stati inoltre invitati tutti i sindaci del territorio.

Le attività riconosciute dalla Regione vanno ad unirsi a quelle che, all’incirca un anno fa, erano state premiate a Soresina. In questo modo la nostra provincia raggiunge un significativo primato che la pone ai vertici regionali per numero di attività storiche in rapporto alla popolazione. Attualmente sono già oltre un centinaio le realtà riconosciute.

Ottenere l’ambito inserimento negli elenchi regionali non è certo facile. Ci si può fregiare del titolo di bottega storica solo se si hanno almeno cinquant’anni di attività alle spalle. Altra caratteristica per diventare “bottega storica” è la bellezza, in poche parole il negozio deve avere decorazioni, insegne, o caratteristiche architettoniche che ne dimostrino l’età e il prestigio.

“Un autentico presidio della qualità della nostra provincia – commenta il presidente Pugnoli –. Le botteghe storiche sono un simbolo della storia, dello stile e della tradizione che, quotidianamente, i nostri associati offrono ai loro clienti. Un patrimonio che deve essere valorizzato. “I negozi – gli fa eco Sergio Vacchelli - vivono nel nostro tessuto urbano, sociale e culturale. Rappresentano una tradizione fortemente consolidata, che, giorno dopo giorno, continua a guardare al futuro, asciando spazio a un’evoluzione che rispetti i tratti identitari e peculiari.

Una forza che nasce dalla capacità di reinventarsi, soprattutto nei momenti congiunturali più difficili”. “Istituendo uno specifico riconoscimento per le insegne storiche e di tradizione, i negozi storici e le storiche attività - ha dichiarato l’assessore regionale al commercio in una recente intervista - abbiamo voluto valorizzare imprenditori capaci che hanno creduto nella continuità di impresa, premiando quelle famiglie che hanno saputo tramandare intatte preziose conoscenze e abilità.

Una ricchezza da sostenere, pur nei limiti delle regole della competitività e della concorrenza, legata a doppio filo con la valorizzazione delle produzioni locali e l’identità dei territori, espressione della funzione di «presidio sociale» che storicamente i negozi hanno saputo svolgere negli anni.

Elenco attività storiche cremonesi
 
Caffè Centrale - Casalmaggiore (1955)
Cavalca Arredamenti - Casalmaggiore (1927)
Guareschi Abbigliamento - Casalmaggiore (1944)
Lo Stop - Casalmaggiore (1958)
Macelleria Norcineria Monti – Casalmaggiore (1956)
Ditta Gangemi Nicola di Gangemi Marco – Casalmaggiore (1950)
La Favorita – Casalmaggiore (1959)
Concil's Place – Casalmaggiore (1958)
GR 2 di Rivieri Gianfranco – Casalmaggiore (1960)
Gioielleria Sogni d'Oro - Casalmaggiore (1960)
Farmacia Comunale - Casalmaggiore (1915)
Montecchi elettrodomestici – Casalmaggiore (1956)
Farmacia Comunale – Casalmaggiore (1956)
Tamani – Casalmaggiore (1941)
Ottica Adriana Fedon - Casalmaggiore (1952)
Pasticceria Svizzera – Casalmaggiore (1955)
Mobilificio Rivetti - Gussola (1949)
Panificio F.lli Badioni - Casalbuttano ed Uniti (1927)
Bar List - Casalbuttano ed Uniti (1946)
Marenoni- Casalbuttano ed Uniti (1954)
Genzini abbigliamento - Cremona (1947)
Badalotti Tiziana - Casalbuttano ed Uniti (1950)
Antico Sole - Casalbuttano ed Uniti (1890)
Osteria La Granda - Casalbuttano ed Uniti (1725)
Bonizzi Germano abbigliamento - Castelleone (1888)
Guerini - Castelleone (1925)
Iacchetti Esterino S.n.c. - Castelleone (1900)
Luisa e Chiara di Brocca Luisa - Castelleone (1843)
Contini Amerigo - Cremona (1959)
Macelleria Compiani - Cremona (1950)
Oreficeria Bonini - Cremona (1919)
Trattoria El Brigant - Formigara (1958)
Bini e Attolini di Bini Giacomina - Gussola (1955)
Farmacia - Gussola (1914)
Ristorante Pizzeria La Main Ouverte - Gussola (1950)
Riv. N. 1 Sali e Tabacchi Valori Bollati - Gussola (1951)
New Stella Bar - Rivolta d'Adda (1930)
Panificio Zanoncelli - Rivolta d'Adda (1940)
Marenoni - Soresina (1927)
Trattoria dei Fiori - Soresina (1848)
Merceria Olga - Castelleone (1939)
Albergo Pizzeria La Macina - Gussola (1903)
Gagliardi Giovanni - Spinadesco (1922 )
Antichi Sapori -Casalmaggiore (1900)
Cartolibreria C. Pasquali – Casalmaggiore (1957)
Lissandron Roberto – Casalmaggiore (1957)
Osteria Il Cacciatore – Casalmaggiore (1960)
R. Fadani e figlio – Casalmaggiore (1957)
Sarzi Sternino – Casalmaggiore (1960)
Tabaccheria - Casalmaggiore (1960)
Farmacia - Casalbuttano ed Uniti (1938)
 
Elenco dei negozi e locali storici di Soresina
 
Marenoni calzature pelletterie,
Ottica Ravanelli,
Ottoboni marmi,
Gioelleria Rossi,
Merceria Sentati Mario,
Solzi boutique,
Pasticceria Margherita,
Trattoria dei Fiori,
Zangani abbigliamento,
La casa del pane.
Macelleria Maestroni,
Caffè Sorini, Bar Genala,
Alca carburanti,
Arredamenti Vaccari,
Gioielleria Anelli,
Bar Trattoria Milano,
Cantina del Teatro,
Minimarket Capredoni,
Merlini abbigliamento,
Farmacia centrale Segalini,
Panetteria Fiameni,
Meli cartoleria e giocattoli,
 
Inoltre il mercato del lunedi, istituito nel 1492, anno in cui venne scoperta l' America, ha avuto il riconoscimento dalla regione come " mercato di valenza storica di tradizione ".
 
Fonte: http://www.welfarecremonanetwork.it

Photo Gallery