Festa di compleanno per i piccoli

Perché la festicciola di compleanno di un bambino (almeno fino a quando non diventa un adolescente) riesca con successo, è necessario che venga organizzata con l'aiuto degli adulti. Il vostro intervento, che comunque deve essere moderato e deve tener conto dei desideri del festeggiato, è altrettanto importante dei regali, delle decorazioni e del gioco.


Per una buona riuscita

• Per prima cosa occupatevi della preparazione del cibo. Panini imbottiti, patatine fritte, dolcetti, gelati, succhi di frutta costituiscono un menu di sicuro successo. Possono essere preparati con anticipo e serviti in piatti e bicchieri di carta. Se il festeggiato è in età prescolare, la presenza di qualche vostro amico potrà venirvi utile per tenere a bada gli 'scatenati' ospiti.

• Abbiate cura di scegliere e organizzare giochi che potrebbero essere di gradimento dei bambini e procuratevi per tempo il materiale necessario. Preparate anche giochi alternativi da sostituire a quelli che eventualmente non dovessero incontrare successo.

• Se avete deciso di offrire dei regali a festa finita, preoccupatevi di averne per tutti. Questa precauzione va presa anche se si tratta di premi per qualche gara: soprattutto se i bambini sono ancora molto piccoli (per esempio, in età prescolare) è necessario, infatti, che ciascun ospite ne vinca almeno uno.

• Fornite loro lo spazio sufficiente per giocare, mangiare e fare chiasso. Se la festicciola si svolge in casa, mettete via gli oggetti che potrebbero rompersi, arrotolate i tappeti e chiudete a chiave (o proibitene l'uso) le stanze che non volete vengano invase. Se invece la festa sisvolge in giardino preoccupatevi di recintare i punti pericolosi e non perdete d'occhio i bambini.

• Se vi accorgete che alcuni dei partecipanti sono un po' timidi aiutateli a inserirsi nel gruppo e comunque, ogni tanto, chiedete ai bambini (soprattutto se molto piccoli) se hanno bisogno del bagno.

• Cercate quindi di essere presenti, ma non invadenti: in effetti si tratta della loro festa e quindi devono poter godere di questa occasione con la massima tranquillità.

• Se invece non avete tempo, potete sempre rivolgervi ai centri che allesticono feste per bambini a domicilio. Questi in genere si avvalgono della collaborazione di studenti o di personale molto giovane, tutti in grado di garantire un'atmosfera festosa e divertente.


I giochi
Per evitare che i bambini, dopo aver mangiato, rischino di annoiarsi e di finire col piazzarsi davanti al televisore, suggerite loro di fare dei giochi sotto la vostra guida. Il successo della festa, infatti, dipenderà anche da questi. Di seguito ve ne indichiamo qualcuno adatto a bambini in età prescolare e a quelli più grandicelli. Essi però non vanno imposti; per cui se vi accorgete che non sono di loro gradimento, modificateli o scartateli ma, soprattutto, ascoltate i suggerimenti dei vostri piccoli ospiti.


La coda dell'asino
Questo gioco è indicato per bambini dai quattro anni in su. Disegnate su un cartone un asino senza coda: questa verrà disegnata e ritagliata a parte. Appendete su una parete (ovviamente all'altezza dei bambini) l'animale e bendate il giocatore di turno a cui consegnerete la coda sul cui apice avrete applicato un nastro biadesivo. Il concorrente, guidato dagli altri compagni che gli grideranno 'alt' ogni volta che rischia di urtare contro qualcosa, dovrà raggiungere l'asino di cartone e applicargli la coda.


Le pantomime
E molto indicato per i bambini dai sette anni in su e può essere svolto sia in casa sia all'aperto. Viene scelto il primo giocatore che in piedi dovrà rappresentare, senza parole ma solo servendosi di gesti o di effetti sonori, un mestiere, un personaggio noto, un animale, un mezzo di trasporto ecc. Gli altri giocatori ovviamente dovranno indovinare di che cosa si tratta. Il primo che indovina prenderà il posto del mimo e così via.


Soffia alla palla
Questo gioco (che può essere eseguito sia in casa sia all'aperto) è indicato per bambini dai cinque anni in su, che verranno organizzati in due squadre. Per il suo svolgimento occorrono un tavolo abbastanza largo, diviso a metà da una riga segnata col gesso, e una pallina da ping-pong. Dopo aver posto al centro del tavolo la pallina, fate disporre le due squadre ai lati opposti del tavolo. Al via del capo-gioco (che si alternerà con uno dei giocatori alla fine di ogni turno) tutti cominceranno a soffiare con forza sulla pallina nel tentativo di farla finire nella parte opposta del tavolo. Ogni volta che i partecipanti di una squadra ci riusciranno si guadagneranno un punto. Attenzione: la pallina non dovrà mai essere toccata né con le mani né con il corpo: ciascuna squadra potrà difendersi solamente a colpi di fiato. Vincerà la squadri che avrà raggiunto il punteggio prefissato.


Ecco una storia
Questo gioco è indicato per i bambini dai dieci anni in su e si può svolgerem sia in casa sia all'aperto. Occorrono un foglio di carta grande e una matita. Il primo giocatore comincerà a scrivere nella parte alta del foglio una frase su una sola riga, poi piegherà il foglio in modo da coprire lo scritto e lo passerà al compagno che gli siede accanto e che dovrà fare la stessa cosa. Quando tutti i giocatori hanno scritto una frase, o quando ciascun giocatore ha completati un prefissato numero di turni, il foglio viene srotolato e verranno lette tutte le frasi come se si trattasse di un racconto.

Photo Gallery