Lo stress: segnali di avvertimento

Considerato come una particolare reazione dell'organismo a eventi esterni che costituiscano minaccia, lo stress è un problema molto diffuso nella società attuale. L'individuo, soprattutto nei grandi centri urbani, risponde con reazioni sia fisiche sia emotive al ritmo di vita frenetico che provoca continue situazioni di tensioni.

Queste forme di reazioni sono conosciute come "risposta di attacco o fuga" e preparano il corpo a prestazioni di emergenza. come un conflitto violento o una rapida fuga, allo scopo di proteggersi da un eccesso di stimoli esterni. Parte essenziale dell'esistenza perché stimola e motiva il soggetto.

lo stress, se è eccessivo, può quindi compromettere il benessere fisico ed emotivo della persona. Imparare a riconoscere i meccanismi alla base dello stress e le patologie a esso correlate, aiuta a combatterlo e spesso evita malattie.


Quando la tensione è eccessiva Lo stress non è un evento necessariamente patologico, ma rischia di diventarlo se si protrae per lungo tempo senza interruzioni. Peraltro se da tempo avvertite continue sensazioni di tensione o irritazione, avete difficoltà a rilassarvi o soffrite di insonnia, fate fatica a concentrarvi o provate senso di inadeguatezza o incertezza, allora è molto probabile che siate sottoposti a stress eccessivo.

Anche impazienza o facile irritabilità, ricorrenti mal di testa o dolori alla schiena, perdita di interesse per il sesso, aumento del consumo di tabacco o di bevande alcoliche sono un campanello d'allarme per chi è sotto forte stress. L'analisi dei propri atteggiamenti emotivi e comportamentali consente di individuare che tipo di effetti lo stress ha su ciascuno di noi e di riconoscere i segni quando il suo livello è eccessivo.


Gli effetti sul nostro organismo
Ricerche mediche hanno dimostrato che l'aumento dello stress rende il soggetto più esposto a disturbi di tipo fisico e psichico, anche se non va dimenticato che molti di essi possono avere cause diverse. Di seguito elenchiamo le parti del corpo più colpite.

• Sistema nervoso. Molti disturbi psichici sono originati dallo stress. Quando l'individuo è sottoposto a prolungati periodi di stress può andare incontro al cosiddetto esaurimento nervoso che si manifesta sotto varie forme (depressione, nevrosi ecc.) o con disturbi di tipo psicosomatico. In questo stato la persona non è più in grado di affrontare i problemi quotidiani.

• Capelli. Lo stress eccessivo può provocare alcune forme serie di calvizie. Forme di alopecia sono comuni nei bambini sottoposti a tensioni eccessive.

• Bocca. Ulcerazioni orali-possono manifestarsi nei soggetti particolarmente debilitati perché sottoposti a stress eccessivo.

• Cuore. Lo stress può provocare un aumento della pressione arteriosa con conseguente innalzamento del rischio di infarto. Ovviamente non va dimenticato che altri fattori, quali l'alimentazione, l'ereditarietà o l'attività fisica, possono anch'essi provocare stati di ipertensione.

• Sistema immunitario. In stato di stress prolungato il sistema immunitario può essere soggetto a indebolimento rendendo l'individuo suscettibile di contrarre malattie o sviluppare reazioni allergiche. Raffreddori, manifestazioni erpetiche o eruzioni cutanee hanno luogo con più facilità in questo periodo.

• Apparato digerente. Molti disturbi dell'apparato digerente possono essere aggravati, se non addirittura provocati, da situazioni di stress eccessivo. Patologie come gastriti, gastroduodeniti, ulcere peptiche, coliti, colon irritabile, disturbi digestivi ricorrono con frequenza in condizioni di stress prolungato.

• Muscoli. Condizioni di stress provocano una forte tensione muscolare che si manifesta con piccoli spasmi, talvolta evidenti, e con tic nervosi.

• Pelle. Eczemi o psoriasi ricorrono più frequentemente nelle persone soggette a forti tensioni o preoccupazioni. • Polmoni. Le condizioni dei sofferenti d'asma possono peggiorare in situazioni di stress.

• Disturbi fisiologici. Diversi tipi di disturbi mestruali possono insorgere nelle donne sottoposte a condizioni di stress; per esempio, può capitare che si interrompa il ciclo mestruale (amenorrea). Negli uomini, lo stress è invece la causa più frequente di impotenza.

• Funzioni intestinali. Accade di frequente che in molti soggetti, uomini e donne, sottoposti a stress, le funzioni intestinali vengano rese difficili, e talvolta addirittura impedite, dall'eccessiva contrazione muscolare. In certi casi, possono invece manifestarsi diarrea o incontinenza urinaria.


BAMBINI A RISCHIO

I ritmi frenetici della vita moderna non risparmiano neppure i bambini. In loro, i primi sintomi di stress si manifestano in età scolare generati proprio dalle ansie, dalle paure e dai conflitti che insorgono al loro ingresso nella scuola, ovvero nella società.

Molto spesso infatti ai medici succede di vedere bambini perfettamente sani che vomitano con estrema puntualità (o che con la stessa puntualità accusano mal di testa o mal di pancia) prima di andare a scuola, per ritornare perfettamente sani nei giorni di vacanza. Anche un rimprovero o un insuccesso scolastico può provocare in questi soggetti svariati disturbi quali, per esempio, crisi d'asma o di acetone, tosse nervosa ecc.

Questi disturbi nevrotici o psicotici che affliggono individui così giovani vengono definiti, dal punto di vista clinico, come malattie psicosomatiche. Ora sembrerà paradossale, ma la prima causa che può provocare stati di stress nel bambino va spesso ricondotta all'amorevole solerzia dei genitori. Per esempio, un padre e una madre che si preoccupano in modo esagerato del benessere del loro bambino, che lo sottopongono continuamente a visite mediche, che si angustiano eccessivamente per la mancanza di appetito del loro figliolo rischiano di fare di un bambino sano un soggetto malato.

Il bambino, a sua volta, comincerà inevitabilmente a sentirsi diverso dagli altri, a perdere sicurezza in se stesso fino a dedurne che qualsiasi sua iniziativa non può che essere destinata al fallimento. Inevitabile l'insorgere di stati di tensione, di ansia, di angoscia con conseguenti situazioni di stress.

I genitori possono aiutare questi bambini incoraggiandoli nelle loro iniziative e rispettandone le esigenze.
Una maggiore comprensione da parte dagli adulti vale più di un'accurata visita medica e può aiutare il bambino a ridimensionare le difficoltà di adattamento al mondo esterno.


Innumerevoli, e talvolta improvvisi, sono gli eventi che possono produrre stress.
Eccovi quelli che incidono con più forza.

• morte del coniuge
• separazione dal coniuge e divorzio
• morte di un parente stretto
• incidente o malattia gravi
• matrimonio
• Licenziamento e pensionamento
• gravidanza
• acquisizione di un nuovo membro nel nucleo familiare
• cambiamento di attività lavorativa
• contrasti con il coniuge
• allontanamento da casa di un figlio
• cambiamento di responsabilità nel lavoro
• inizio o cessazione del lavoro da parte del coniuge
• inizio o cessazione della scuola
• cambiamento di residenza
• cambiamento di scuola
• cambiamento nelle abitudini religiose o nelle attività sociali

Photo Gallery