Coste alla panna

Coste_alla_pannaCoste alla panna
Tempo di lavorazione: 1/2 ora circa
Tempo di cottura: 1 ora circa

Ingredienti per 4 persone :

coste kg 1,5 -
panna gr 200 -
burro gr 100 -
pancetta gr 100 -
1 dado per brodo -
poca farina bianca -
2 cucchiaiate di formaggio grana -
1 piccolissima cipolla -
1 limone -
sale - pepe.

Preparazione:

Staccate alle coste le foglie e mettetele a bagno in abbondante acqua fredda. Mondate i gambi, togliendo accuratamente tutti i filamenti, rompeteli a pezzi lunghi circa otto centimetri (non di più) e lavateli molto bene levando ogni traccia di terra, quindi immergeteli in acqua in ebollizione salata ed acidulata con succo di limone, fateli bollire per circa cinque minuti, scolateli, lasciateli un poco intiepidire e ripassateli controllando che non vi siano altri fili.

Ponete a fuoco in un tegame, largo a sufficienza per farvi stare le coste quasi in un solo strato, sessanta grammi di burro; appena si è sciolto unite le coste leggermente infarinate (scuotetele bene) e lasciatele insaporire a fuoco moderato per un minuto, bagnatele con la panna, spolverizzatele con mezzo dado, rigiratele affinché si insaporiscano tutte bene, incoperchiate il recipiente e lasciatele cuocere a fuoco moderatissimo per circa un'ora, rigirandole di tanto in tanto.

Nel frattempo lavate molto bene le foglie, lessatele con la sola acqua di cui rimangono intrise dal lavaggio, poi scolatele e, appena è possibile, strizzatele.

Tritate la pancetta insieme con la cipollina e fate soffriggere il battuto (in un secondo tegame) unendo anche il restante burro, dopo un minuto circa mettete nel recipiente le foglie, spolverizzatele con il mezzo dado rimasto, pepatele, mescolatele e lasciatele insaporire per circa quindici minuti a fuoco bassissimo.

Spruzzatele alla fine con il succo di mezzo limone e tenetele in caldo. Scaldate un piatto di portata. Quando le coste sono cotte, accomodatele a corona sul piatto, sistemate al centro le foglie, spolverizzate con il grana e servite.


Note - Consigli - Varianti :

Le coste sono parenti strette delle bietole da erbucce, delle erbette e della bietola a costa. Della bietola da erbucce o erbette si mangiano solo le foglie tenere e le troviamo sul mercato nel periodo estivo in sostituzione degli spinaci.

Photo Gallery