Torta di spinaci con maggiorana

Torta_di_spinaci_con_maggioranaTorta di spinaci con maggiorana
Tempo di preparazione: un'ora e mezzo.
Tempo di cottura: 50 minuti.

Ingredienti per 4 :

800 grammi di spinaci,
Una manciata di foglie di maggiorana fresca,
Una confezione di pasta frolla salata surgelata,
100 grammi di pancetta a fettine,
1 cipolla affettata sottilmente,
30 grammi di uvetta ammorbidita in acqua tiepida,
30 grammi di pinoli,
6 cucchiai di panna liquida,
200 grammi di formaggio fuso a fette,
70 grammi di burro,
Poco olio,
Sale,
Poco burro per la tortiera.


Preparazione:

Stendete la pasta in un disco che disporrete in una tortiera a cerniera imburrata, formando una bordura « pizzicata».

Mettete sulla pasta un foglio di carta d'alluminio, e su questa una manciata di fagioli secchi.
Passate in forno (180 °C) per 30 minuti, o fino a che la pasta apparirà ben colorata, poi togliete la carta d'alluminio e i fagioli.

Intanto pulite, lavate e fate lessare gli spinaci con la sola acqua rimasta sulle foglie e poco sale; strizzateli e tritateli con le foglie di maggiorana.

Fate rosolare in una casseruola il burro e la cipolla, unite gli spinaci, l'uvetta ben strizzata, i pinoli, la panna e lasciate cuocere rigirando per circa dieci minuti.

Fate rosolare in un tegamino la pancetta, con qualche goccia d'olio, ponetela sul fondo dell'involucro di pasta e versatevi sopra gli spinaci.

Tagliate con un taglio a croce ogni fetta di formaggio in quattro quadrati, e disponeteli sulla superficie della torta che passerete in forno caldo (180 °C) per pochi minuti, fino a quando il formaggio comincerà a sciogliersi e assumerà un colore leggermente dorato.

Aprite lo stampo, estraete la torta e servitela calda o tiepida.


Note - Consigli - Varianti :

Gli spinaci freschi, praticamente diponibili tutto l'anno, si conservano facilmente, per un giorno o due, nel cestello delle verdure del frigorifero e si consumano, dopo breve bollitura, in diversi modi, come indicato nelle ricette.

Più raramente, e solo se si tratta di piantine molto tenere appena germogliate, si servono crudi, in insalata. Il loro impiego in minestre, timballi, flan, ripieni, crocchette, ecc. è vastissimo, sia che si usino freschi sia surgelati.

Molti gastronomi criticano la eccessiva strizzatura cui vengono sottoposti gli spinaci bolliti: l'acqua che se ne ricava non dovrebbe essere eliminata, ma utilizzata per preparare minestre e brodi vegetali o per arricchire fondi di cottura.

Gli spinaci freschi vanno lavati con molta cura, perché le piantine sono solitamente piene di sabbia e terra. Nella cucina internazionale le guarnizioni a base di spinaci vengono chiamate a la fiorentine: tra queste, molto note sono le uova al burro.

Photo Gallery