Purè di lenticchie

Purè di lenticchiePurè di lenticchie
Tempo di lavorazione: 20 minuti circa, più il tempo necessario
per tenere a bagno le lenticchie
Tempo di cottura: 2 ore circa

Ingredienti per 4 persone :

lenticchie gr 450 -
lardo freschissimo gr 50 -
burro gr 50 -
1 carota -
1 cipolla -
2 piccoli gambi di sedano -
1 chiodo di garofano -
qualche rametto di prezzemolo -
1 spicchio di aglio -
1 rametto di timo -
1 foglia di lauro -
sale.


Preparazione:

Tre ore prima di metterle a cuocere (perciò circa cinque ore prima di servirle) mondate le lenticchie, lavatele, versatele in una terrina, copritele di acqua tiepida e lasciatele così senza toccarle.

Se le lenticchie sono molto vecchie, mettetele nell'acqua la sera precedente. Nel frattempo mondate, lavate e legate insieme sedano, prezzemolo, il rametto di timo e lo spicchio d'aglio, facendo un mazzolino.

Quando le lenticchie sono state a bagno il tempo sufficiente, scolatele e mettetele in un recipiente (casseruola o pentola) e unite una quantità di acqua fredda che sia il doppio del loro peso (solitamente si unisce acqua in proporzione a tre volte il peso dei legumi secchi, ma per questa preparazione è preferibile usarne meno perché le lenticchie riescano più saporite), salate (non eccessivamente, siete sempre in tempo ad aggiungere sale) ponete il recipiente su fuoco basso in modo che l'ebollizione avvenga gradatamente.

Lavate, raschiate la carota e tagliatela a pezzi; pelate la cipolla, infilate in essa il chiodo di garofano. Tagliate a striscioline il lardo. Allorché quanto è nel recipiente comincia a bollire, unite il mazzetto preparato, la carota, la cipolla, il lardo e la foglia di lauro, incoperchiate e lasciate cuocere le lenticchie sempre a fuoco moderatissimo per circa un'ora e mezza.

Se durante la cottura evapora molta acqua e le lenticchie in superficie sono scoperte, unite altra acqua in ebollizione. Trascorsa un'ora, controllate la cottura, schiacciando una lenticchia fra le dita.

E necessario che le lenticchie non riescano stracotte per due motivi: il passato non deve risultare troppo acquoso, inoltre, se la buccia delle lenticchie è molto cotta, mentre schiacciate le lenticchie anch'essa passerà dai fori.

A cottura ultimata, togliete e buttate il mazzetto odoroso e la foglia di lauro, scolate quanto vi rimane e passate tutto quanto al setaccio. Non passatele con il solito mulinello ma schiacciatele come fossero patate (è importante), lasciando scendere il passato in una seconda casseruola (o in quella che è servita per cuocerle).

A lavoro ultimato, ponete il recipiente su fuoco moderato e, sempre mescolando, fate asciugare bene il passato, quindi unite fuori dal fuoco, e a piccoli pezzetti, il burro, assaggiate e, se necessario, salate e pepate, infine servite.

Con lo stesso procedimento potete fare un purè di piselli secchi.

Photo Gallery