Pomodori ripieni di uova strapazzate

Pomodori_ripieni_di_uova_strapazzatePomodori ripieni di uova strapazzate
Tempo di preparazione: 20 minuti.
Tempo di riposo dei pomodori: 15 minuti.
Tempo di cottura: 12 minuti.

Ingredienti per 4 :

4 pomodori di media grossezza, ben sodi e maturi al punto giusto,
4 uova
Un cucchiaio di olio,
50 grammi di burro,
Un cucchiaio di erba cipollina tritata finemente (facoltativa),
Pepe, Sale.


Preparazione:

Lavate, asciugate e tagliate a metà i pomodori. Con un cucchiaino svuotateli, quindi cospargeteli con un pizzico di sale. Lasciateli capovolti su un ripiano per circa 15 minuti.

Trascorso questo tempo ungete con l'olio la placca del forno. Disponetevi i pomodori e passateli in forno già caldo (180 °C) per sette minuti. Sbattete in una terrina le uova con sale e pepe.

Fate sciogliere il burro in una padella di ferro o antiaderente, versatevi le uova e sbattendo con una frusta, fatele cuocere fino a quando saranno cremose e morbide.

Appena pronte ripempite i pomodori, distribuite in superficie l'erba cipollina tritata (se l'avete a disposizione) e servite.

Se i pomodori di cui disponete fossero piccoli, metteteli su un piatto di porcellana caldo e contornateli con le uova strapazzate rimaste, circondate da un cordone di purea di patate modellata con la siringa da pasticciere.

Volendo, potete porre sulle uova mezza fettina di bacon fatta saltare in una padellina sino a quando sarà dorata e croccante.


Note - Consigli - Varianti :

È sempre buona norma che i pomodori, ormai praticamente disponibili nell'intero arco dell'anno, siano ben sodi e turgidi, e soprattutto che siano consumati al punto giusto di maturazione: come in tutte le Solanacee, le parti verdi contengono solanina, un alcaloide velenoso.

Considerato fino al Settecento un frutto insignificante o addirittura velenoso, in seguito il pomodoro divenne un elemento essenziale della cucina internazionale, in particolare di quella mediterranea, rielaborandolo in centinaia di ricette.

Un successo meritato, tanto per le virtù gastronomiche e nutrizionali, quanto perché il pomodoro dà buotouille ai ragù. L'industria agevola molto il compito delle massaie fornendo i pomodori pelati in scatola (particolarmente adatti per la preparazione di salse e condimenti).

Ottimi ma non facilmente reperibili nei negozi, i mezzi pomodori essiccati al sole e conservati tali e quali o sott'olio, che alcune massaie, specie delle regioni meridionali, preparano in estate.

Infine il già citato succo di pomodoro, fornito dall'industria o preparato in casa condito con sale, pepe, succo di limone e salsa Worcester costituisce un'ottima bevanda.

Photo Gallery