Patate ripiene al forno

Patate_ripiene_al_fornoPatate ripiene al forno
Tempo di preparazione: 25 minuti.
Tempo di cottura: 50 minuti.

Ingredienti per 4 :

4 patate piuttosto grosse (di 150 grammi circa ciascuna),
Mezzo decilitro di panna liquida,
60 grammi di burro,
Due cucchiai di formaggio parmigiano grattugiato,
Un pizzico di noce moscata,
Pepe bianco appena macinato,
Sale.


Preparazione:

Spazzolate, lavate e asciugate molto bene le patate. Con un coltello affilato asportate, per il senso della lunghezza, un quarto della patata in modo da formare dei coperchi.

Salate la superficie di ogni patata e rimettete a posto i «coperchi». Sistematele in una placca da forno, senza condimento alcuno, e fatele cuocere in forno medio (160 °C) per circa 30 minuti.

Appena cotte, togliete i « coperchi» e con un cucchiaino scavate quasi tutta la polpa lasciando le pareti abbastanza sottili ma ancora solide.

Passate la polpa ricavata e parte di quella dei coperchi nello schiacciapatate e raccogliete la purea ottenuta in una terrina.

Unite 30 grammi di burro, la panna, il sale, il pepe, la noce moscata e lavorate tutto molto bene con una spatola di legno.

Riempite con il composto le patate, cospargetele di parmigiano, sistemate su ciascuna qualche fiocchetto di burro, disponetele sulla placca leggermente imburrata e ponete in forno caldissimo (220 °C) fino a quando la buccia sarà ben croccante.

Servite caldo.


Note - Consigli - Varianti :

In genere, le patate sono eccellenti appena cotte, caldissime o almeno tiepide, come avviene per le insalate di patate: fredde sono meno appetitose.

Per praticità, l'industria prepara patate fritte precotte, in fiocchi, per preparare puree istantanee, oppure bastoncini surgelati, pronti per essere fritti: sono prodotti apprezzabili in alcune circostanze ma, quando tempo e lavoro lo consentono, è meglio adoperare patate al naturale.

In primavera sono eccellenti le patatine novelle; si cuociono intere, dopo averle liberate dalla leggerissima buccia strofinandole con un canovaccio ruvido inumidito. Molto usato in cucina come legante è l'amido di patate (fecola).

In qualche regione italiana, soprattutto nel Veneto, vengono indicate col nome di patate americane sia la batata (patata dolce), che però non si usa molto nell'alimentazione umana, sia il topinambur, altro tubero di origine americana.

Photo Gallery