Frittedda

Fotografia Frittedda Frittedda
Tempo di preparazione: mezz'ora.
Tempo di cottura: 40 minuti.

Ingredienti per 4 :

700 grammi di fave fresche e novelle,
700 grammi di piselli freschi,
4 carciofi molto teneri,
Una piccola cipolla tritata finemente,
Il succo di un limone,
Qualche foglia di menta tritata,
Mezzo cucchiaino di zucchero,
Mezzo cucchiaio di aceto (facoltativo),
Un pizzico di noce moscata,
4 cucchiai di olio d'oliva,
Sale, Pepe.

Preparazione:

Sgranate le fave e i piselli. Pulite e tagliate i carciofi a spicchi piuttosto piccoli e metteteli in acqua acidulata col limone affinché non diventino scuri. Fate rosolare nell'olio la cipolla tritata finemente, unite i carciofi ben sgocciolati e fateli insaporire per qualche minuto, unendo pochi cucchiai d'acqua, se necessario.

Aggiungete infine le fave e i piselli, il sale, il pepe e la noce moscata. Pochi minuti prima che la cottura sia terminata aggiungete le foglioline di menta, lo zucchero e, se volete, l'aceto.

Mescolate bene e versate nel piatto di servizio lasciando leggermente raffreddare prima di servire.


Note - Consigli - Varianti :

In Sicilia questa gustosissima macedonia di verdure viene servita fredda, ma è ottima anche tiepida.

Le Verdure. Con questo nome si intende genericamente l'insieme degli ortaggi da foglia o da fusto più o meno colorati in verde per la presenza di clorofilla. Per citare qualche esempio, sono «verdure» gli asparagi, i carciofi, i finocchi, le varie insalate, ecc.

In cucina però le distinzioni sono molto vaghe (in una zuppa di verdura, per esempio, si usano anche patate, pomodori, melanzane, ecc., e cioè vegetali di colori diversi).

Gli stessi elementi, in ristorante, vengono chiamati con il termine improprio di «legumi» se si servono come guarnizione. Le verdure possono essere fresche, oppure conservate: quasi tutte si prestano alla surgelazione e alcune ad essere liofilizzate o essiccate.

Photo Gallery