Anelli di cipolla fritti

Anelli_di_cipolla_frittiAnelli di cipolla fritti
Tempo di lavorazione: 1 ora circa
più il tempo necessario per lasciare le cipolle nell'acqua e
far riposare la pastella
Tempo di cottura: 1/2 ora circa

Ingredienti per 4 persone :

cipolle bianche napoletane circa gr 600 -
olio di semi o strutto -
poca farina bianca -
sale.


Preparazione:

Togliete la pellicina che riveste le cipolle, con un coltello affilato tagliatele in senso orizzontale a fette dello spessore di circa un centimetro, staccate gli anelli di cipolla che formano le fette badando di non romperli poi tuffate gli anelli in acqua in ebollizione, per un minuto circa, scolateli e immergeteli in acqua fredda corrente per circa mezz'ora.

Scolateli di nuovo, stendeteli su un largo tovagliolo, copriteli con un secondo telo, con la mano aperta premete leggermente perché venga assorbita più acqua possibile (è molto importante, se rimane dell'acqua è facile che durante la cottura l'olio schizzi dal recipiente, con le conseguenze del caso).

Ponete a fuoco una padella dei fritti con abbondantissimo olio (o strutto). Quando il grasso è bollente infannate gli anelli di cipolla, metteteli in un setaccio e scuotetelo per far scendere la farina eccedente poi immergeteli (tanti o pochi a seconda della capacità del recipiente, mai comunque troppi alla volta) nel grasso e lasciateli cuocere a fuoco vivace sino a che sono divenuti leggermente dorati, croccanti e piuttosto sostenuti.

Scolateli, posateli su un foglio di carta assorbente, salateli subito con sale fino e teneteli al caldo, vicino all'apertura del forno acceso, mentre cuocete i restanti, infine serviteli.

Se desiderate invece friggerli nella pastella prima di tagliare le cipolle mettete in una terrina centoventicinque grammi di farina bianca e un pizzico di sale, fate la fontana, versatevi in mezzo una cucchiaiata d'olio e un tuorlo, con un cucchiaio di legno mescolate molto bene (non sbattete) quindi aggiungete tanta birra chiara quanto basta per avere una pastella di media densità, ponete sul recipiente un coperchio e lasciate riposare per un'ora circa.

Solo allora incorporatevi un albume montato in neve ben soda. Dopo aver infarinato gli anelli di cipolla e averli scossi, e appena l'olio è bollente, immergete un anello alla volta nella pastella, lasciatelo scolare in modo che scenda la pastella in eccesso e mettete un po' di anelli per volta (non molti) nell'olio lasciandoli dorare da ambo le parti.

Quando sono dorati (riusciranno per merito dell'uovo più coloriti degli altri) scolateli, sistemateli su un foglio di carta assorbente, salateli e serviteli.


Note - Consigli - Varianti :

Le cipolle così preparate risultano ottime, digeribili e dal sapore delicato. Si servono come accompagnamento a piatti dì fritti in genere, arrosti e bistecche. Si possono friggere sia infarinate che immerse in una pastella.

Photo Gallery