Involtini di cavolo 2

Fotografia Involtini_di_cavoloInvoltini di cavolo
Tempo di preparazione: mezz'ora.
Tempo di cottura: 40 minuti.

Ingredienti per 4 :

Un piccolo cavolo bianco (verza) di circa 600 grammi,
300 grammi di bollito o di arrosto di manzo o vitello tritati,
50 grammi di burro,
Un uovo,
50 grammi di mortadella tritata,
50 grammi di pancetta tagliata a dadini,
Mezza cipolla finemente tritata,
Due cucchiai di parmigiano grattugiato,
Un cucchiaio di pane grattugiato,
Uno spicchio d'aglio tritato,
Un cucchiaio di prezzemolo tritato,
Mezzo bicchiere di vino bianco secco,
Sale,
Pepe

Preparazione:

Togliete alla verza le foglie esterne più dure; scegliete le più belle, lavatele e scottatele per pochi minuti in acqua bollente leggermente salata; quindi scolatele e disponetele su un canovaccio asciutto. Se hanno le coste troppo grosse assottigliatele con un coltellino bene affilato.

Mescolate la carne con la mortadella, l'aglio, il prezzemolo, il pane grattugiato, il parmigiano grattugiato, l'uovo, sale e pepe. Lavorate con un cucchiaio di legno sino a ottenere un composto piuttosto consistente. Formate delle polpettine e disponetene una su ogni foglia di verza.

Avvolgetele e legatele con un filo incolore. In un'ampia pirofila fate soffriggere col burro la cipolla tritata fine e la pancetta a dadini.

Quando la cipolla sarà appena colorita mettete nella pirofila, uno accanto all'altro, gli involtini di verza e fateli rosolare da ambo le parti; unite quindi il vino e lasciatelo evaporare.

Abbassate la fiamma, coprite il tegame e fate cuocere lentamente per 25 minuti circa, aggiungendo, se necessario, poco per volta, un poco d'acqua calda o di brodo di dado.

Volendo, potete aggiungere all'acqua o al brodo un cucchiaio di concentrato di pomodoro.
Con un contorno di purea di patate, questi involtini possono costituire un saporito piatto unico.


Note - Consigli - Varianti :

Cavolo cappuccio e cavolo verza La raccolta del cavolo cappuccio e del cavolo verza cambia in base alla varietà della pianta; quelle tardive resistono fino ai primi geli mentre il cavolo cappuccio bianco può essere fermentato e conservato in vaso sotto forma di Crauti.
Sono adatti alla consociazione col cavolo cappuccio e col cavolo verza: i pomodori, il sedano, le patate, gli spinaci, le insalate, i porri e i piselli.

I cavolini o cavoletti di Bruxelles sono in realtà i germogli ascellari di una varietà di Brassica oleracea (della famiglia dei cavoli). Di forma globulare, crescono alla base delle foglie principali e sono costituiti da foglioline embricate (l'una che copre una o due sottostanti, come i carciofi). Il portamento di questa pianta ricorda il cavolo nero toscano e la coltura è molto simile. Per crescere necessita di un clima freddo, tipico del nord Europa.

Photo Gallery