Cavolo verza ripieno

Cavolo_verza_ripienoCavolo verza ripieno
Tempo di lavorazione: 1 ora circa
Tempo di cottura: 2 ore circa

Ingredienti per 4 persone :

1 verza circa gr 600 -
1 braciola di maiale circa gr 200 -
salsiccia gr 100 -
burro gr 50 -
prezzemolo gr 30 -
1 spicchio d'aglio -
1 cipolla -
1 panino mollicoso -
2 cucchiaiate di formaggio grana -
poco brodo -
1 uovo -
1/ 2 bicchiere circa di vino bianco secco -
1 dado per brodo -
sale - pepe.

Preparazione:

Mondate accuratamente la verza togliendo le foglie esterne più dure e un pezzetto di torsolo poi, senza staccare le altre, lavatele (fate scendere l'acqua fra le foglie per lavarle bene anche internamente).

A lavoro ultimato immergete la verza, così intera, in abbondante acqua in ebollizione e lasciatela cuocere, a fuoco moderatissimo, per circa venti minuti, infine scolatela. Appena è possibile toccarla senza scottarsi, premetela leggermente fra le mani aperte per far uscire l'acqua in eccesso.

Mentre la verza cuoce tagliate a fettine sottili la cipolla, mettetela in un tegame largo a sufficienza per farvi stare la braciola, sistematevi anche questa (dopo averla battuta leggermente), irroratela con mezzo bicchiere d'acqua e con la metà del vino, aggiungete il dado, ponete il recipiente sul fuoco e lasciate cuocere sino a che il liquido nel recipiente è evaporato circa della metà.

Mondate, lavate il prezzemolo e insieme con l'aglio tritatelo. Togliete la mollica e la parte più tenera al panino, mettetela in una tazza ed unite tanto brodo quanto basta per ammorbidirla bene.

Allorché la braciola è cotta (e l'intingolo ristretto), mettetela sul tagliere e tritatela finissima (tritate anche l'eventuale parte grassa), poi versate il ricavato in una terrina, unite anche la salsiccia senza pelle, il prezzemolo tritato, il grana, un uovo intero, il panino ben strizzato, le fettine di cipolla scolate dall'intingolo, il sale e il pepe necessario e mescolate.

Sistemate ora la verza sul tagliere e aprite le foglie badando di non staccarle alla base, continuando così sino ad arrivare al grumolo centrale; staccatelo, tritatelo ed amalgamatelo al composto.

Mettete ora una parte di questo al posto del grumolo tolto, copritelo con qualche foglia, mettete altro composto, continuando così sino a che la verza ha ripreso la primitiva forma (e il composto è esaurito), badando che le foglie stiano bene aderenti.

Accendete il forno portandolo sui 180 °C circa, sistemate la verza in un recipiente da forno a bordi alti, largo solo quanto basta per contenerla, non molto di più.

Versate sulla verza il restante vino, l'intingolo rimasto dalla cottura della braciola (se sul fondo del recipiente è rimasto attaccato del sugo di carne scioglietelo con una cucchiaiata di acqua bollente), ponete su tutto il burro a pezzetti, incoperchiate e infilate il recipiente nel forno già caldo, lasciandovelo per circa quaranta minuti.

A cottura ultimata sollevate la verza con un mestolo forato e accomodatela su un piatto da portata.


Note - Consigli - Varianti :

Se l'intingolorimasto nel recipiente di cottura è molto brodoso fatelo restringere su fuoco vivace oppure ispessitelo unendogli un poco di farina o di fecola di patate, quindi versatelo sulla verza e servite.

Photo Gallery