Consigli per le uova

Come cucinare le uovaL'uovo è quel meraviglioso alimento che tutti conosciamo.
Consumato solo o in aggiunta ad altri ingredienti, è un prezioso aiuto per la padrona di casa che desideri improvvisare cenette con omelettes e frittate, insalate composte, creme e dolci.

L'uovo entra nelle più svariate preparazioni: lega i ripieni, rende soffici torte souffiés, è indispensabile nelle tartine, nelle insalate miste, nella decorazione dei piatti freddi.

Deve essere consumato freschissimo. Vi sono prepararazioni che falliscono con uova non fresche, come la maionese, la crema.

Ci si assicura della freschezza esaminandolo controluce: deve risultare pieno. Oppure potete metterlo in una pentola di acqua salata (25 grammi per litro): se è fresco scende sul fondo, se non non lo è galleggia. l'uovo va cotto con molta attenzione.

La cottura prolungata dell'uovo sodo lo fa diventare verdastro, e l'uovo alla coque diventa sodo, se passa la cottura.

Frittate e omelettes devono essere appena rapprese,cotte a fuoco moderato e a tempo giusto, quindi rivoltate o accartocciate. Una cottura eccessiva rende l'uovo indigesto e di sgradevole sapore.
Anche l'uovo al tegamino dev'essere cotto sull'angolo del fornello, a fuoco bassissimo, perchè la chiara deve rapprendersi a poco a poco senza formare pellicine sul fondo del tegame.

Tutte le uova vanno salate poco. Nelle creme, nelle salse fate sempre molta attenzione ad amalgamare bene l'uovo con gli altri elementi prima di mettere al fuoco, al fine di impedire la formazione di grumi.
Per montare bene le chiare a neve si aggiunge un pizzico di sale o qualche goccia di limone.


Modi di cucinare le uova



Uova barzotte. Mettete le uova in acqua fredda e fate bollire per 4 o 5 minuti. Rimettetele in acqua fredda per 5 o 6 minuti; sgusciatele, mantenendole calde nell'acqua di cottura fino al momento di servirle.

Uova in camicia o affogate. Rompete le uova in acqua in ebollizione e salata. Fate bollire circa 3 minuti. Scolatele con la schiumarola e ponetele sopra un tovagliolo. Pulitele delle sbavature e tenetele nell'acqua di cottura sino al momento di servirle sopra legumi, funghi o altro.

Uova fritte. In un padellone di olio che fuma, rompete le uova. Lasciatele rapprendere, rivoltatele, scolatele con la schiumarola. Appoggiatele sopra un tovagliolo, togliete le sbavature, salatele.

Uova al guscio (alla coque). Mettete le uova in acqua fredda, per impedire che il guscio si rompa. Fate poi bollire per 3 o 4 minuti a seconda della grossezza, a fuoco moderato, e servitele nell'apposito portauovo. Occorrono uova freschissime.

Uova all'ostrica. Rompete le uova, mettete il tuorlo nell'apposito cucchiaio, conditelo con sale, pepe e 1/2 cucchiaino di limone. Occorrono uova di giornata.

Uova sode. Mettete le uova in acqua fredda e fatele bollire per 8 minuti. Passatele quindi nell'acqua fredda per sgusciarle.

Uova strapazzate. Frullate in una ciotola le uova con il sale (il tempo necessario per mischiare i tuorli chiare). Fate fondere un pochino di burro in un tegamino e buttatevi le uova. Salate. Fate rapprendere a fuoco moderato e servite.

Uova al tegame. In un tegame mettete una noce di burro (per ogni uovo). Fatelo fondere a fuoco moderato, appena sciolto, prima che abbia preso colore, rompete le uova. Sempre a fuoco moderatissimo fatele rapprendere e con una forchetta muovete le chiare in modo che possano condensarsi rapidamente. Il tuorlo deve rimanere molle. Salate e servite.

Photo Gallery