Conosciamo i Crostacei

Questi «animali» marini che spesso - ed erroneamente - chiamiamo pesci, hanno il corpo ricoperto da una corazza
(detta guscio, o scudo, o carapace) che si rinnova diverse volte nel corso della loro vita.

Attaccate alla testa hanno delle antenne, delle pinze o delle chele, spesso molto pericolose (specie nei crostacei grossi come l'aragosta, l'astice e il granchio). Ecco qui di seguito, in ordine alfabetico, le più comuni varietà di crostacei.


Aragosta: ha una corazza rosso-brunastra, che diventa rossa in cottura. E dotata di un paio di antenne, un rostro appuntito e 10 zampe che usa per spostarsi sul fondo del mare. E lunga da 30 a 50 cm. Sono migliori gli animali giovani di piccola taglia, del peso di circa 300 g (stagione: tutto l'anno).

Astice: ha il guscio di un colore blu maculato che «arrossisce» con la cottura. E il più grosso dei crostacei mediterranei: arriva fino a 60 cm (stagione: tutto l'anno).

Canocchia: può raggiungere i 25 cm di lunghezza, ma nel suo guscio la carne è scarsa. Ha colore grigio-bruno ed è contraddistinta da una curiosa caratteristica: le zampe anteriori sono un prolungamento della bocca (stagione: inverno).

Gambero: numerose sono le specie di questo crostaceo (da quello rosso, al rosa, al grigio, a quello di sabbia, ecc.) e variabili le sue dimensioni. Quello rosa è il più piccolo (stagione: tutto I' anno).

Granchio: sono più d'una le varietà di questo crostaceo (per esempio il granciporro e il ripario), che ha il carapace di forma ovale «festonato» e di colore giallo bruno, 5 paia di zampe di cui le due ultime terminano con 2 grosse chele (le stagioni migliori sono l'autunno e la primavera: in quest'ultimo periodo, durante la muta, il carapace è molto morbido e i granchi si possono consumare interi).

Granzevola: è uno dei più prelibati granchi marini. Ha il carapace di colore rossastro a forma di cuore, con spine lungo il margine. Si pesca soprattutto in Adriatico e nel Mediterraneo, in settembre-ottobre. Le femmine sono migliori.

Mazzancolla: detta anche gambero imperiale, ha il guscio bruno con sfumature rossastre e lunghissime antenne (stagione: tutto I' anno, come i gamberi).

Scampo: è uno dei crostacei più pregiati. Ha un corpo lungo e sottile con zampe dentellate che finiscono con due chele. E di colore rosso chiaro che diventa rosa con la cottura (stagione: tutto I' anno).


Per quanto riguarda l'acquisto diremo subito che i crostacei andrebbero comperati ancora vivi.
Nel caso - molto frequente - che questo sia impossibile, ricordate che il crostaceo fresco si riconosce dalla carne consistente bianca o bianco-giallastra, l'odore tenue, l'addome compatto, il carapace lucente e umido, le zampe o appendici ben attaccate, il globo oculare nero e lucente. Se queste caratteristiche mancano, non comperatelo!

Photo Gallery