Conchiglie dei pellegrini o di san Jacopo

capesanteConchiglie dei pellegrini o di san Jacopo
Questi molluschi sono conosciuti anche con i nomi di: pellegrinè, capasanta, santarela, cocciola pellegrina, canestriello, cozza gnignacula, pettini, cozzula de pellegrinu.

Hanno conchiglie molto larghe e molto belle, si possono gustare crudi (freschissimi) irrorati con succo di limone o cotti in vari modi. Si pescano tutto l'anno ma sono ottimi specialmente nei mesi invernali.


Le due valve sono di colore biancastro quella convessa, di colore rosato o castano quella appiattita.
Come tutti i molluschi devono essere, al momento dell'acquisto o della cottura, vivi, con le valve ben serrate. Qualche volta può capitare che, pur essendo i molluschi vivi, siano leggermente aperte.

Per essere certi che non siano morti infilate nelle fessure la lama di un coltellino; se il mollusco è vivo, disturbato dall'intrusione, cercherà di chiudere le valve. Come prepararle per la cottura.

Lavate ripetutamente in acqua fredda le conchiglie strofinandole con uno spazzolino a setole piuttosto dure. Sistematele in una larga padella, con la parte bombata sul fondo, ponete il recipiente sul fuoco e lasciatevelo sinché la valva piatta si alza pian pianino.

Togliete allora il recipiente dal fuoco, asportate la valva piatta, inserite un piccolo coltello dalla lama flessibile sotto al mollusco staccandolo dalla valva concava. Il mollusco ha la forma di un grosso turacciolo appiattito, questa parte si chiama "noce", attaccata a essa vi è il corallo (riconoscibile per il colore rosso).

Attorno alla noce vi è una specie di barba grigiastra, toglietela e buttatela insieme con la piccola tasca nerastra che è attaccata alla noce: a lavoro ultimato vi saranno rimasti solo la noce e il corallo.

Lavateli in abbondante acqua fredda e lasciateli scolare. I molluschi sono ora pronti da cuocere.

In qualsiasi modo abbiate deciso di farli, conservate le due valve: quella concava potrà servirvi da contenitore anche nel caso voleste utilizzare degli avanzi di pesce da fare o no gratinati, quella piatta potrà, non si sa mai, essere utile per decorare un piatto a base di pesce. In qualsiasi caso lavatele molto bene.

Photo Gallery