Si parla di riso.. quale scegliere

risoIl riso è diviso in tre grandi categorie, I caratterizzate ognuna da una diversa grossezza del chicco. A queste categorie si aggiungono il riso integrale, con maggior contenuto in fibra e valori nutritivi più alti, e il riso parboiled (normale o integrale), che ha la preziosa caratteristica di non scuocere.

Per ottenere buoni risultati in cucina, è quindi opportuno scegliere il riso più adatto a ogni ricetta. A ogni chicco la sua cottura. E il suo tempo

Ecco qualche regola generale per abbinare a ogni tipo di riso il tempo di cottura più indicato:
12 minuti per il chicco tondo,
13 minuti per il chicco medio,
16-17 minuti per il chicco lungo.
10-12 minuti per il chicco parboiled


CHICCO TONDO :
Per minestre in brodo, timballi, dolci, crocchette, arancini, riso e latte.

risoCHICCO MEDIO
Fanno parte della famiglia il Vialone nano (1), che per le sue caratteristiche garantisce un'eccezionale tenuta di cottura, ideale per risotti;

il Padano (2),
ha un alto contenuto di amido che lo rende particolarmente indicato per la preparazione di riso in bianco o al sugo, sartù, supplì, contorni;

il Ribe (3), a struttura compatta, da preferire nelle preparazioni di insalate, piatti unici, riso all'onda.


risoCHICCO LUNGO
Comprende i tipi Arborio (1),
e Carnaroli (2), i preferiti dagli chef.

L'Arborio è perfetto per preparare stupendi risotti mantecati.
Il Carnaroli ha una buona capacità di assorbimento e un'eccellente tenuta di cottura. Sono quindi ideali per la preparazione di risotti raffinati.


risoPARBOILED - È prodotto in tre tipi:
a cottura rapida (1), cuoce in 5 minuti;
parboiled normale (2), perfetto per le insalate di riso;
parboiled integrale (3), per chi ama la cucina macrobiotica.

Il parboiled ha una tenuta di cottura superiore a quella consueta dovuta alla lavorazione a cui è sottoposto. Scottato con il vapore e fatto asciugare su un letto di aria calda, imprigiona in ogni chicco vitamina, fibre, sali minerali e sapore.

Photo Gallery