Preparare il Carpaccio

carpaccioDopo la «tartara», è una delle preparazioni più tipiche fatte con carne cruda: questa volta non tritata,
ma tagliata a fette sottilissime (come se fosse prosciutto crudo) e, proprio per questo, preferibilmente con I' affettatrice.

I tagli adatti sono i più pregiati, come filetto, roast-beef e controfiletto, completamente sgrassati. Se non avete l'elettrodomestico, potete farvi preparare la carne già affettata dal macellaio.

Preparazione :

1 - Tagliate la carne (per 4 persone, circa 400 g), molto sottilmente. Se usate l'affettatrice, potete mettere la carne per mezz'ora in freezer, affinché sia consistente e più facile da affettare.

2 - Adagiate la carne su un piatto, salatela e pepatela. Il condimento più semplice consiste in olio, sbattuto con succo di limone, prezzemolo tritato e sottili scaglie di grana.

3 - Per l'autentico carpaccio preparate invece della salsa «aurora», mescolando 200 g di maionese con un cucchiaio di senape, uno spruzzo di Worcester, 2 cucchiai di brandy, 3 cucchiai di Tornato Ketchup e 4 cucchiai di panna.


Consigli e Segreti come nasce il nome carpaccio :

Il nome del carpaccio deriva da quello del celebre pittore veneziano del '400. Questo piatto fu «inventato» da Cipriani, proprietario del famoso Harry's Bar di Venezia, per un cliente che doveva mangiare (per ordine del medico) solo carne cruda.

Per non offrirgli un piatto così «spoglio», Cipriani creo una salsa di un delicato colore rosa.
Oggi, però, il carpaccio viene condito in svariati modi.

Photo Gallery