Salsa di pomodoro alla napoletana

fotografia pomodori_periniSalsa di pomodoro alla napoletana
Tempo di preparazione: 20 minuti. -
Tempo di cottura: 20 minuti.

Dosi per mezzo chilo di salsa:

800 grammi di pomodori perini da sugo,
70 grammi di olio d'oliva extra vergine,
12 foglie di basilico fresco,
Due spicchi d'aglio schiacciati leggermente,
Sale,
Pepe nero appena macinato

Preparazione:

Lavate i pomodori e con un coltello affilato eliminate la punta ad ognuno, in modo da asportare la parte vicinissima al picciolo.

Versate i pomodori così preparati in una casseruola con acqua bollente e lasciate sul fuoco per due o tre minuti, quindi mettete la casseruola sotto il getto dell'acqua fredda in modo che la temperatura dell'acqua si abbassi, quanto basta per potervi immergere le mani.

Pelate un pomodoro alla volta e metteteli a mano a mano in una terrina, quindi privateli dei semi e tagliateli a filetti. Fate scaldare l'olio in un tegame di terracotta, unite l'aglio e, quando inizierà a dorare, aggiungete i filetti di pomodoro, salate, pepate e lasciate cuocere per dieci minuti prima di aggiungere il basilico.

Lasciate cuocere ancora per cinque minuti, sempre a fuoco moderato, quindi la salsa sarà pronta per condire pasta, riso e pizze. L'olio deve essere caldo, ma non soffriggere, altrimenti la salsa perde di delicatezza.

Un tempo, questa salsa veniva preparata anche usando lo strutto anziché l'olio.


Note - Consigli - Varianti :

I pomodori allungati si chiamano così per via dellaforma caratteristica: il più celebre è il San Marzano, il classico pomodoro da pelato: i frutti sono grandi, allungati, molto consistenti e si conservano bene; la polpa è soda e poco acquosa, non acida, e si può consumare anche in insalata.

Oltre al “vero” San Marzano, si possono anche trovare diversi pomodori perini, molto apprezzati per la loro versatilità: infatti, ben si prestano sia per il consumo a crudo, sia per la cottura (gratinati, al forno...) ma, soprattutto, sono facili da conservare! Si trovano tutto l’anno.

Tra i perini ci sono anche quelli “mini”, dolci e gustosi, tra i quali i datterini sono facilmente riconoscibili per la forma caratteristica, che ricorda dei piccoli frutti e che da loro il nome.

www.vividanone.it

Photo Gallery