Pizze - Calzone

pizzaPer fare la pizza in casa
si può usare anche la pasta da pane comperata già pronta dal panettiere;
in questo caso basta amalgamare alla pasta una cucchiaiata d'olio, quindi stenderla e preparare la pizza; logico che così il lavoro procederà più velocemente, che non preparando la vera pasta per pizze.



Pasta per pizzaCalzone alla napoletanaPizza alla napoletana
Pizza con bottarga e cipollePizza con patate e baconPizza alle acciughe
Pizza salmone e mozzarellaPizza alla marinara Pizza al pomodoro
 

Pizza alla romana
Stessa lavorazione e stessi ingredienti della pizza napoletana, l'origano va sostituito con basilico tritato, il tutto sarà spolverizzato da formaggio grana grattugiato (oltre alla mozzarella si intende); salate, pepate e cuocete come detto per la «pizza alla marinara».

Pizza Margherita
Pare che sia stata creata in onore della Regina Margherita. Coprite la pasta con mozzarella tagliata a fettine sottili e con pomodori, spolverizzate con basilico tritato e con formaggio pecorino grattugiato, salate e irrorate di olio. Poi cuocete come al solito. Esiste anche la «pizza Margherita in bianco». Per farla basta non mettere i pomodori.

Pizza all'origano
Dopo aver fatto un disco di pasta conficcatevi in ordine sparso delle fettine di aglio; salatela, pepatela e spolverizzatela con abbondante origano, irroratela con olio e cuocetela.

Pizza al pomodoro
Dopo aver steso il disco di pasta copritelo con pezzetti di pomodoro, spolverizzateli con abbondante prezzemolo e basilico tritati, salate, pepate, irrorate con olio e cuocete. Se volete fare la pizza al «pomodoro e formaggio» basta spolverizzare questa pizza con del formaggio grana grattugiato.

Pizza alle quattro stagioni
Aprite a caldo delle vongole e delle cozze (mitili»). Dopo aver steso il disco di pasta, con il dorso di una forchetta fatevi due righe incrociate e nelle quattro sezioni mettete: nella prima le cozze, nella seconda delle olive nere snocciolate e tagliate a fette e dei pezzetti di acciughe salate, nella terza sistemate le vongole e nella quarta e ultima sezione dei carciofini sott'olio, irrorate tutto con olio e cuocete.

Pizza alle vongole
Aprite a caldo delle vongole, staccatele dalla valva e lavate i molluschi per togliere eventuali granelli di sabbia, fateli scolare bene. Stendete sul disco di pasta dei pezzetti di pomodoro, spolverizzateli di origano, salateli, pepateli, irrorateli di olio indi mettete la pizza in forno. A cottura ultimata distribuite sui pomodori le vongole, spolverizzatele con prezzemolo tritato e servite.
È preferibile non mettere prima le vongole perché, durante la cottura, si seccano troppo.

Pizza cicenielli
I «cicenielli» non sono che dei piccoli pesciolini chiamati appunto, a Napoli, con quel nome.
Pulite accuratamente dei pesciolini minutissimi, lavateli e lasciateli scolare molto bene. Preparate il disco di pasta e stendetevi sopra i pesciolini e delle fettine sottili di aglio, spolverizzateli con un pizzico di origano, salateli, pepateli e irrorateli con abbondante olio, quindi fate cuocere come al solito.

Pizza bianca
Preparate il solito disco di pasta, ungetelo con strutto freschissimo (non usatelo se ha anche un lieve odore di rancido: rovinerebbe tutto) poi spolverizzate la pizza con abbondante pecorino grattugiato e con basilico freschissimo tritato, quindi cuocete come al solito.

Photo Gallery