Moscardini in salsa

Ricetta_Moscardini_in_salsaMoscardini in salsa
Tempo di preparazione: 35 minuti.
Tempo di cottura: mezz'ora.

Ingredienti per 4 :

Un chilo e 200 grammi di moscardini già puliti,
Una bottiglia di aceto bianco o rosso di ottima qualità,
Tre cipolle medie,
Due spicchi d'aglio,
4 cucchiai d'olio d'oliva,
Due foglie di alloro,
Due foglie di salvia,
Sale ,
Pepe.


Preparazione:

Lavate accuratamente i moscardini in abbondante acqua corrente.
Fateli lessare per dieci-quindici minuti in una pentola con acqua leggermente salata, una cipolla intera e mezzo bicchiere di aceto, quindi scolateli.

In un capace tegame fate intanto rosolare con l'olio, per circa dieci minuti, due cipolle affettate sottilmente, l'aglio intero, la salvia e l'alloro.

Togliete l'aglio e mettete i moscardini nello stesso tegame con le cipolle; versatevi sopra l'aceto in modo da coprirli a filo. Fate bollire molto dolcemente per una decina di minuti, mescolando spesso.

Controllate il sale, aggiungete poco pepe e appena cotti sgocciolateli e disponeteli nel vaso di vetro. Lasciate intiepidire il liquido di cottura e versatelo sopra ai moscardini, con le cipolle e gli odori; chiudete ermeticamente e conservate in luogo fresco.


Note - Consigli - Varianti :

I moscardini così preparati si conservano per parecchio tempo. In Liguria vengono chiamati moscardini a scabecio, e fanno parte della tradizionale cucina marinaresca; in quella regione si usa mangiarli, ben scolati, accompagnati da un buon vino bianco secco servito fresco.


I moscardini
Va distinta la specie del “moscardino bianco” che ha tentacoli più corti, un colore bruno-arancione e vive in fondali molto più profondi ed è considerata una varietà meno pregevole del “polpo muschiato”, ritenuta la migliore in commercio.

È difficile distinguere a vista le due specie: sarà necessario odorare il moscardino per capire se ha quell'odore di muschio tipico del polpo muschiato. La varietà “fragolino” è consigliata invece per le fritture, perché di taglia più piccola e dalle carni più tenere.

Lavate con attenzione il moscardino, attenzione ai tentacoli perché potrebbero avere dei residui di sabbia, poi asciugatelo con dei fogli di carta da cucina. Sarà necessario anche privarlo delle interiora, degli occhi, della bocca.

Per rendere più leggero il moscardino, è preferibile spellarlo gettandolo per mezzo minuto in acqua bollente; è anche consigliato battere il moscardino con un batticarne per rendere le carni più tenere.

Photo Gallery