Moscardini e patate

Ricetta_Moscardini_e_patateMoscardini e patate
Tempo di preparazione: mezz'ora.
Tempo di cottura: un'ora.

Ingredienti per 4 :

800 grammi di moscardini,
Mezzo chilo di patate,
Due cucchiai di aceto bianco,
Il succo di mezzo limone,
Due foglie di alloro,
Uno spicchio d'aglio,
Due cucchiai di prezzemolo tritato,
5 cucchiai di olio d'oliva,
Sale

Preparazione:

Lavate le patate e fatele lessare in abbondante acqua leggermente salata.
Private intanto i moscardini della spina interna, dell'ossetto in bocca, degli occhi e della vescichetta interna (se vi è possibile fatelo fare al vostro pescivendolo), quindi lavateli con molta cura in acqua corrente.

Mettete in una pentola abbondante acqua leggermente salata, con l'aceto, l'aglio, il succo di limone e le foglie di alloro. Portate a ebollizione e lasciatevi cadere i moscardini, pochi per volta.

Incoperchiate e lasciate cuocere per un quarto d'ora o più, sino a che non risulteranno ben teneri. Sgocciolateli con cura e teneteli in caldo.

Appena le patate saranno cotte pelatele, taglietele a dischi, salatele leggermente e disponetele sul piatto di portata ben caldo; unite i moscardini, spolverizzate di prezzemolo e cospargete abbondantemente di buon olio d'oliva.

Il piatto di moscardini e patate va servito ben caldo.


Note - Consigli - Varianti :

I moscardini
Va distinta la specie del “moscardino bianco” che ha tentacoli più corti, un colore bruno-arancione e vive in fondali molto più profondi ed è considerata una varietà meno pregevole del “polpo muschiato”, ritenuta la migliore in commercio.

È difficile distinguere a vista le due specie: sarà necessario odorare il moscardino per capire se ha quell'odore di muschio tipico del polpo muschiato. La varietà “fragolino” è consigliata invece per le fritture, perché di taglia più piccola e dalle carni più tenere.

Lavate con attenzione il moscardino, attenzione ai tentacoli perché potrebbero avere dei residui di sabbia, poi asciugatelo con dei fogli di carta da cucina. Sarà necessario anche privarlo delle interiora, degli occhi, della bocca.

Per rendere più leggero il moscardino, è preferibile spellarlo gettandolo per mezzo minuto in acqua bollente; è anche consigliato battere il moscardino con un batticarne per rendere le carni più tenere.

Photo Gallery