Cavedano in graticola

Ricetta_cavedanoCavedano in graticola
Tempo di preparazione: 15 minuti.
Tempo di cottura: 15-20 minuti.

Ingredienti per 4 :

Due cavedani di 600 grammi ciascuno,
Un decilitro di olio d'oliva,
Mezzo bicchiere di aceto,
Due rametti di salvia,
Due spicchi d'aglio,
Sale,
Pepe.


Preparazione:

Sventrate, pulite e lavate accuratamente i cavedani, asciugateli con un panno e strofinateli con l'aglio.

Emulsionate in una scodella l'olio, l'aceto, il sale e il pepe; servendovi dei rametti di salvia pennellate il pesce da ambo le parti con l'intingolo così ottenuto e, aprendoli con cura, bagnate i cavedani anche nella parte interna.

Scaldate quindi la graticola sulla brace ardente (se cucinate sulla cucina a gas, potete usare la piastra), adagiatevi sopra i cavedani e, man mano che asciugano, ungeteli nuovamente con la salsa.

Dopo otto minuti circa, rigirate i pesci e ripetete le stesse operazioni.

Serviteli appena cotti, dopo averli conditi ancora con un poco d'olio e di aceto.


Note - Consigli - Varianti :

Le buone regole per l'acquisto del pesce fresco sono, da sempre, le stesse: occhio ancora vivo e brillante, interno delle branchie con tracce di sangue, resistenza a una leggera pressione del dito sui fianchi, esemplari possibilmente interi e non decapitati o sventrati e sfilettati, colore iridato, piacevole alla vista, di pelle e tentacoli, che scompare poche ore dopo la cattura.

Tuttavia, anche gli esperti hanno difficoltà a distinguere un pesce fresco da uno decongelato con cura e ravvivato con secchi d'acqua di mare gettati sui banchi di vendita. Nel menu il pesce può occupare due posizioni.

Anzitutto, vi è il pranzo tutto a base di pesce con ampia possibilità di scelta, ma, volendo rispettare le buone regole, si dovranno evitare le ripetizioni: un abbondante antipasto a base di pesce sobbollito (le insalate di gamberi, polpi, ecc.) dovrebbe escludere altro pesce lesso e una zuppa farebbe considerare un duplicato il pesce in tegame, con pomodoro o simili.

Photo Gallery