Triglie alla livornese 2

Triglie_alla_livorneseTriglie alla livornese 2
Tempo di lavorazione e di cottura: 1 ora circa

Ingredienti per 4 persone :

4 triglie circa kg 1 -
pomodori maturi gr 500 -
prezzemolo gr 50 -
burro gr 30 -
1 gambo di sedano -
1 spicchio d'aglio -
olio d'oliva -
qualche foglia di basilico -
poca farina bianca -
sale - pepe.


Preparazione:

Lavate i pomodori e passateli al settaccio. Fate rosolare in una piccola casseruola il burro, due cucchiaiate d'olio e le foglie di basilico, quindi unite il passato di pomodori, salate e lasciate cuocere a fuoco moderato per circa mezz'ora, poi toglietelo dal fuoco.

Nel frattempo squamate i pesci, tagliate loro le pinne, sventrateli conservando il fegato, lavateli molto bene e lasciateli scolare. Mondate e lavate prezzemolo e sedano quindi, insieme con lo spicchio d'aglio, tritate tutto finissimo.

Fate soffriggere per qualche minuto in un tegame, che possa essere portato in tavola, mezzo bicchiere d'olio e il trito fatto; mettete nel recipiente i pesci leggermente infarinati e lasciateli rosolare bene da un lato, togliete il recipiente dal fuoco e con una paletta (e con molta delicatezza perché le triglie sono fragilissime) rigirate i pesci; rimettete il recipiente sul fuoco, salate, irrorate con la salsa preparata e terminate di cuocere a fuoco moderato per circa dieci minuti, quindi servite i pesci senza toglierli dal recipiente di cottura.


Note - Consigli - Varianti :

La triglia è conosciuta anche con i nomi di: steglia de roca, tria, barbòn, rosciolo, granatiello, tregghia d'aspro, sparacalaci, trigghia birdi. È un pesce di mare fra i più pregiati. Da taluni buongustai è definito la beccaccia di mare e come questa può essere mangiato con le interiora: non ha fiele.

Photo Gallery