Storione con senape

Storione con senapeStorione con senape
Tempo di preparazione: 10 minuti.
Tempo di cottura: un'ora.

Ingredienti per 4 :

Uno storione di circa un chilo (o un trancio di 800 grammi),
Un cucchiaio abbondante di senape di Digione,
50 grammi di burro,
Una carota,
Due cipolle,
Due cucchiai di prezzemolo tritato,
Un uovo,
Due cucchiai di pane grattugiato,
Un bicchiere di vino bianco secco,
Una tazza di brodo,
Pepe,
Sale


Preparazione:

Pulite, squamate, sventrate lo storione, lavatelo a lungo e lasciatelo sgocciolare prima di asciugarlo con un panno.

Pulite, lavate e affettate le cipolle e la carota. Ungete con poco burro una capace pirofila ovale a bordi alti, munita di coperchio. Salate e pepate lo storione e passatelo nel pane grattugiato.

Ponetelo nella pirofila e fatelo rosolare uniformemente per dieci minuti, quindi unite il prezzemolo, metà delle cipolle tritate e la carota tagliata a fettine. In un tegamino a parte fate rosolare dolcemente nel burro le cipolle rimaste.

Sbattete in una ciotola l'uovo con un pizzico di sale, unite le cipolle rosolate e versate tutto sul pesce. Incoperchiate il recipiente e fate brasare lo storione per circa 45 minuti in forno a 160 °C, aggiungendo poco per volta il brodo.

Terminata la brasatura togliete lo storione dalla pirofila con delicatezza e disponetelo su un piatto di portata tenendolo nel frattempo in caldo. Rimettete la pirofila sul fuoco, aggiungete al fondo di cottura la senape e il vino bianco.

Mescolate con un cucchiaio di legno fino a quando la senape sarà completamente sciolta ed il vino evaporato.

Versate la salsa ottenuta sul pesce e servite subito in tavola.


Note - Consigli - Varianti :

Se la salsa risultasse troppo liquida potrete aggiungere mezzo cucchiaino di maizena diluita in poca acqua. Potete anche spalmare la senape sul pesce prima di passarlo nel pane grattugiato: acquisterà con questa variante un sapore più piccante.


Senape di Digione. In Francia la senape viene chiamata moutarde (letteralmente: mostarda), è particolarmente diffusa. Attorno al 1550 fu fondata la corporazione di Digione, dove tuttora viene prodotta una delle senapi più piccanti e famose, detta senape di Digione, prodotta in diverse varietà aventi come ingredienti base senape bruna, aceto, sale e acido citrico.
L'aceto viene spesso sostituito con l'agresto, succo di uva acidula che non ha raggiunto la maturazione. Nel processo di macinatura, il tegumento dei semi viene rimosso, dando a questa senape un sapore meno piccante.

Photo Gallery