Seppie farcite

Seppie_farciteSeppie farcite
Tempo di lavorazione: 1 ora circa
Tempo di cottura: 50 minuti circa

Ingredienti per 4 persone :

4 grosse seppie (o 8 più piccole) circa gr 900 -
pomodori maturi (perine) gr 400 -
provolone dolce gr 100 -
prezzemolo gr 80,
burro gr 30 -
1 panino raffermo -
2 acciughe salate -
1 spicchio d'aglio -
poco latte -
1 uovo -
olio d'oliva -
1 cipolla -
1 /2 bicchiere di vino bianco secco -
sale - pepe.

Preparazione:

Spezzettate il panino, mettetelo in una tazza, copritelo di latte e lasciatelo stare così affinché si ammorbidisca bene. Mondate, lavate il prezzemolo e, insieme con lo spicchio d'aglio, tritatelo.

Immergete per un istante i pomodori in acqua in ebollizione, pelateli e, dopo aver tolto i semi, tagliuzzateli. Lavate e diliscate le acciughe, quindi tritatele.

Grattugiate il provolone, mettete il ricavato in una terrina, unite le acciughe, il panino ben strizzato dal latte e passato al setaccio, una cucchiaiata circa di prezzemolo e una d'olio, l'uovo intero, un pizzico di pepe e di sale (attenzione: le acciughe e il provolone sono già saporiti), mescolate amalgamando tutto bene.

Pulite ora le seppie badando di non rompere il sacco (se dovesse succedere, cucite il buco con un filo incolore), lavatele molto bene, asciugatele e riempitele (non eccessivamente altrimenti cuocendo scoppiano) con il composto, quindi cucite l'apertura affinché il ripieno non possa uscire.

Tritate la cipolla e fatela rosolare, insieme con il burro e tre cucchiaiate d'olio, in un tegame possibilmente di terracotta; quando si è leggermente appassita mettete nel recipiente le seppie ed i loro tentacoli poi continuate la rosolatura bagnandole con il vino; allorché questo è evaporato unite i pomodori, il restante prezzemolo, il sale e il pepe necessari.

Mescolate, incoperchiate e lasciate cuocere a fuoco moderatissimo per circa quaranta minuti, girando di tanto in tanto i "sacchi" affinché possano cuocersi bene da tutte le parti. A cottura ultimata accomodate seppie e intingolo su un piatto da portata che avrete prima scaldato e servitele ben calde.

Volendo potete unire all'intingolo anche un pizzico di funghi secchi.


Note - Consigli - Varianti :

La seppia è conosciuta anche con i nomi di: sepieta, sepa de porto, seccia, seccetèlla, purpo siccia, cèeccetedde, scarpetta, pruppusiccia, sippia. È un mollusco di mare che conta tre specie molto simili fra loro sia come aspetto che come sapore.

Photo Gallery