Scampi alla greca

Ricetta_Scampi_alla_grecaScampi alla greca
Tempo di preparazione: 25 minuti.
Tempo di cottura: 40 minuti.

Ingredienti per 4 :

Un chilo di scampi,
300 grammi di riso,
Tre quarti di litro d'acqua,
Un mazzetto aromatico,
Una cipollina intera e una tritata finemente,
Una tazza di salsa di pomodoro (fresca o preparata con pelati),
Un cucchiaio di olio d'oliva,
Due prese di pepe,
Sale.

Preparazione:

Lavate gli scampi e metteteli in una casseruola con tre quarti di litro d'acqua leggermente salata, la cipollina intera e il mazzetto aromatico; portate a ebollizione e fate cuocere a fuoco medio sino a metà cottura.

Sgocciolate gli scampi, sgusciateli, eliminando la vena nera, pestate le corazze nel mortaio, unitele ancora al brodo, date un bollore, poi filtrate il brodo attraverso un colino e tenete tutto da parte.

Fate appassire in una casseruolina con un cucchiaio d'olio la cipollina tritata, unite gli scampi cotti a metà, salate, pepate e fate insaporire per sei minuti.

Togliete gli scampi dal recipiente, accantonateli e versate nel fondo di cottura il riso; lasciatelo insaporire, quindi unite mezzo litro di brodo di cottura degli scampi, bollente.

Mescolate, fate alzare appena il bollore, aggiungete gli scampi, la salsa di pomodoro, il sale, il pepe, riportate a ebollizione, quindi abbassate molto la fiamma, incoperchiate e lasciate cuocere il tutto per 20 minuti circa, senza mescolare più.

Servite ben caldo.


Note - Consigli - Varianti :

Lo scampo è un crostaceo che appartiene alla famiglia delle Nephropidae. Ha un corpo allungato di colore arancio ed è ricoperto da una robusta corazza, il carapace.

E’ facilmente riconoscibile dalle chele sottili e allungate che lo differenziano dal gambero. L’addome dello scampo termina con la coda che si apre a ventaglio. E’ diffuso in tutti mari dell’Italia, della Norvegia e nell’Oceano Atlantico.

Predilige i fondali sabbiosi e la pesca viene praticata con le reti a strascico. Le carni dello scampo sono molto gustose e dal sapore delicato, è preferibile consumarlo previa cottura per evitare intossicazioni batteriche.

Si presta a svariate preparazioni ad esempio bollito, grigliato e anche come base per condimenti di pasta e riso. Quando si acquistano si devono presentare all’ aspetto di un bel colore vivace, la testa all’ interno non deve essere di colore scuro, l’addome non deve essere di colore verde e non devono emanare cattivo odore.

Photo Gallery