Sarde all'anconetana

Sarde_alla_anconetanaSarde all'anconetana
Tempo di preparazione: mezz'ora.
Tempo di cottura: mezz'ora.

Ingredienti per 4 :

700 grammi di sarde,
Mezzo chilo di pomodori, pelati e privati dei semi,
Una grossa cipolla tagliata a fettine sottilissime,
Mezzo bicchiere di vino bianco secco,
1 cucchiaio di pane grattugiato,
Un pizzico abbondante di semi di finocchio,
50 grammi di olio d'oliva,
Sale ,
Pepe.


Preparazione:

Fate soffriggere a fuoco moderato in una larga pirofila rotonda la cipolla con metà olio circa, in modo che appassisca senza colorire.

Spezzettate i pomodori e uniteli alla cipolla, salate, pepate e lasciate cuocere a fuoco moderato per circa dieci minuti.

Eliminate intanto la testa alle sarde, apritele da un lato, togliete le interiora e diliscatele; lavatele a lungo, asciugatele e sistematele a raggiera aperte nella tortiera, formando uno strato solo.

Salate, pepate, spolverizzate con il pane grattugiato e i semi di finocchio, irrorate la superficie con il vino e il restante olio.

Mettete infine in forno già caldo (180 °C) per circa mezz'ora e servite subito nello stesso recipiente di cottura.


Note - Consigli - Varianti :

Sarda e sardina. Sebbene appartengano a specie diverse, questi due pesci gastronomicamente si prestano allo stesso tipo di preparazioni.

Mentre le sarde si vendono esclusivamente fresche (si alterano in poche ore e la surgelazione non è remunerativa), le sardine si prestano particolarmente alla conservazione sott'olio.

A causa della loro abbondanza, nonché del gusto un pò oleoso e della fragilità di questi pesci, nasce nel consumatore la convinzione che la sarda sia un pesce di poco conto: un errore, convalidato però da secoli di abitudine e dalle ricette regionali, che tendono a «mascherare» il gusto della sarda, come avviene in torte, tielle e simili, o con salse forti, tipo il
saor veneto.

Si consumano di solito da sole, a meno che non si uniscano a un fritto misto.
Una preparazione tipica è la pasta con le sarde siciliana.

Photo Gallery