Rana pescatrice arrosto

Rana_pescatrice_arrostoRana pescatrice arrosto
Tempo di lavorazione: 1/ 2 ora circa
Tempo di cottura: 50 minuti circa

Ingredienti per 4 persone :

1 pezzo di coda di rana pescatrice circa gr 800 -
burro gr 60 -
olio d'oliva -
1/ 2 bicchiere di vino bianco secco -
1 rametto di rosmarino e di salvia -
sale - pepe.



Preparazione:

Accendete il forno portando il termostato sui 190°. Con un coltello affilato e flessibile togliete tutta la pelle al pesce badando che non vi rimanga attaccata della carne, quindi diliscatelo con molta cura.

Salate non eccessivamente i vari pezzi quindi riuniteli formando una specie di polpettone, infine legateli in più punti (come se fosse un polpettone di carne) con uno spago incolore infilando fra lo spago e il pesce i rametti di rosmarino e di salvia.

A lavoro ultimato sistematelo in un recipiente che possa andare in forno, ponetevi sopra il burro a pezzetti e irroratelo con qualche cucchiaiata d'olio; mettetelo nel forno già caldo lasciandolo per quaranta-cinquanta minuti (secondo se avete fatto un arrosto più o meno grosso), bagnatelo all'inizio con il vino bianco, poi con qualche cucchiaiata dell'intingolo che si sarà formato sul fondo del recipiente, girando di tanto in tanto l'arrosto (sempre con molta delicatezza per non romperlo) affinché possa colorirsi in modo uniforme.

A cottura ultimata accomodatelo su un piatto da portata, decorate con foglie di insalata e servite accompagnando con patate arrosto.


Note - Consigli - Varianti :

Tagliatelo usando un coltello lungo, sottile e molto affilato per evitare di sbriciolare la carne.
Vi ho consigliato di comperare la coda di rospo (e non un pesce intero) perché è la più adatta per questa preparazione.


Rospo, rana pescatrice o boldrò. Il rospo, conosciuto anche con i nomi di: gianello, giudio, bùdegasso, diavole de mar, martino, magu, giuranna di mari, làmìa, è un pesce di mare non molto bello a vedersi; la sua testa con una grande bocca lo fa assomigliare a un grosso rospo.

Photo Gallery