Polpo bollito

Polpo_bollitoPolpo bollito
Tempo di preparazione: 10 minuti.
Tempo di cottura: due ore.

Ingredienti per 4 :

Un polpo di circa 800 grammi,
4 cucchiai di olio d'oliva,
Uno spicchio d'aglio tritato,
Il succo di un limone,
Due cucchiai di prezzemolo tritato,
Pepe,
Sale.


Preparazione:

Vuotate e spellate il polpo, eliminate gli occhi, il becco, la vescichetta e battetelo leggermente col batticarne.

Lavatelo ripetutamente sotto l'acqua corrente e mettetelo in una capace pentola con abbondante acqua bollente leggermente salata; incoperchiate e lasciate cuocere a calore molto basso per circa due ore o più, sino a quando, pungendo il polpo con una forchetta, vi accorgerete che è sufficientemente tenero.

Scolatelo, tagliatelo a listarelle e sistematelo sul piatto di portata, cospargendolo col succo di limone.

Mescolate con cura in una ciotola l'olio, il prezzemolo e l'aglio tritati, sale e pepe; emulsionate bene e portate in tavola con il polpo.


Note - Consigli - Varianti :

I polpi vengono pescati durante tutto l'anno; particolarmente pregiato è l'Octopus vulgaris, cioè il polpo comune.

La cucina napoletana distingue, a seconda del numero delle file di ventose sui tentacoli (tre, in questo caso), il polpo verace dagli altri, meno apprezzati: e sostiene che il polpo, appena ucciso, deve essere battuto, sulle pietre o sugli scogli, per 99 volte, affinché sia tenero e pronto per la cottura.

Le preparazioni sono analoghe a quelle dei molluschi dello stesso gruppo, cioè seppie e calamari: il polpo, specie se di peso superiore al chilo, richiede tempi di cottura più lunghi, a fuoco basso e continuo.

Per evitare questo lavoro, in alcune città i salumieri vendono polpi già bolliti, caldi. Nella preparazione vanno eliminati con cura occhi e «becco».

I polpi si servono, preferibilmente, caldi e appena preparati, ma si possono anche riscaldare; come antipasto si consumano freddi, ma non si conservano a lungo in frigorifero.

Photo Gallery