Pesce al forno

Ricetta_PescePesce al forno
Tempo di preparazione: 10 minuti.
Tempo di cottura: 35-40 minuti.

Ingredienti per 4 :

Due pesci di circa 400 grammi ciascuno
(pagelli, dentici, orate, merluzzi),
12 olive verdi in salamoia, snocciolate,
4 cucchiai di olio d'oliva,
Una noce di burro,
Un bicchiere di vino bianco secco,
Un limone tagliato a fettine,
4 foglie di salvia,
Sale,
Pepe.

Preparazione:

Pulite, sventrate e lavate con delicatezza i pesci, senza staccare le teste.
Fateli sgocciolare bene, quindi asciugateli delicatamente con un panno e mettete nell'addome un pizzico di sale e pepe e le foglie di salvia ben lavate e asciugate.

Versate l'olio in una pirofila, disponetevi il pesce, spruzzatelo con il vino bianco e cospargetelo con poco sale e qualche fiocchetto di burro.

Ponete la pirofila in forno già caldo (200°C) lasciando cuocere per circa 30 minuti e irroratelo ogni tanto con il fondo di cottura, fino a quando la pelle sarà dorata e croccante.

A metà cottura aggiungete le olive. Portate in tavola nella stessa pirofila con fettine di limone.


Note - Consigli - Varianti :

Il limone, tagliato a rotelle, può anche essere messo nella pirofila, sotto al pesce: lo terrà sollevato di pochi millimetri, impedendo di attaccarsi e dando alla polpa un particolare aroma.


Salvo rare innovazioni i pesci d'acqua dolce non vengono utilizzati per zuppe, brodetti e simili, mentre (tranne qualche eccezione, come quella del veneziano saor, o gli scapece) sono soprattutto i pesci d'acqua dolce, tinche, carpe, lucci, ecc., a venir insaporiti con salse di solito piccanti (pesce in carpione e analoghi).

Altra distinzione fondamentale è quella tra pesce fresco (al quale si affianca ora, in quanto lo si cucina quasi nello stesso modo, il surgelato) e pesce secco, di cui i tipi più conosciuti sono lo stoccafisso e il baccalà.

Photo Gallery