Naselli al gratin

Ricetta_Naselli_al_gratinNaselli al gratin
Tempo di preparazione: 15 minuti.
Tempo di cottura: mezz'ora.

Ingredienti per 4 :

4 piccoli naselli (circa 250 grammi ciascuno),
Due scalogni tritati (oppure tre cipolline),
Uno spicchio d'aglio intero (facoltativo),
Un bicchiere di vino bianco secco,
150 grammi di funghi freschi (champignons),
50 grammi di burro fuso,
4 cucchiai d'olio d'oliva,
2 cucchiai di salsa di pomodoro,
Due cucchiai di pane grattugiato finissimo,
Due cucchiai di prezzemolo tritato finemente,
Il succo di mezzo limone,
Sale

Preparazione:

Pulite, svuotate, lavate e asciugate i naselli. Pulite, lavate e tritate i funghi. Fate rosolare per cinque minuti a fuoco moderato in una casseruola con l'olio lo scalogno e lo spicchio d'aglio (che toglierete prima di aggiungervi gli altri ingredienti).

Versate quindi nella casseruola il vino bianco, mescolate, aggiungete la salsa di pomodoro, i funghi ed un cucchiaio di prezzemolo tritato finemente. Lasciate cuocere per cinque minuti e regolate di sale.

Appena la salsetta sarà pronta versatene circa metà in una pirofila, quindi disponetevi sopra i naselli, salate leggermente, ricoprite poi con l'altra metà della salsa.

Cospargete con metà burro fuso, spolverizzate con il pane grattugiato e versatevi il restante burro. Disponete la pirofila nel forno già caldo (200 °C) e fate cuocere fino a che il pesce sarà cotto e la superficie ben gratinata; il pane dovrà formare una crosticina dorata.

Prima di servire, cospargete i naselli con il restante prezzemolo tritato e spruzzate con il succo di limone. Servite ben caldo.


Volendo un piatto più leggero, abolite l'aglio. Si può anche utilizzare un solo nasello, del peso di circa un chilo: in tal caso svuotatelo e, prima di metterlo nel tegame, riempite la cavità addominale con due cucchiai della salsa ai funghi già preparata.


Note - Consigli - Varianti :

Nasello. Questo pesce, abbastanza simile al merluzzo, anche se di sapore diverso, deve molto del suo successo all'immagine di pesce fine, facile da cuocere e da digerire, di cui gode.

Il nasello bollito viene considerato un cibo sicuro per i bambini più piccoli e per gli anziani; i naselli più grossi, del peso da uno a due o tre chili, si prestano, specie dopo aver eliminato la parte nera della pelle, a diverse presentazioni.

Il sapore del nasello è molto tenue, la carne fragile e facile a sfaldarsi: occorre quindi, se non ci si limita alla cottura nel court-bouillon e all'accompagnamento con maionese, adottare delle salse in grado di integrare, anche notevolmente, il sapore (pomodoro, aglio, rosmarino, aromi) o ricorrere a cotture al gratin, al forno, ecc.

I naselli più grossi, se sobbolliti, vanno avvolti in una garza, per evitare che si rompano. E un pesce da consumarsi fresco, al più presto possibile: solo per gli esemplari superiori al chilo è consigliabile, dopo la pesca, un periodo di sosta di circa 48 ore in frigorifero, nella parte media.

Gli avanzi di nasello bollito si adattano alla preparazione di insalate miste di pesce.

Photo Gallery