Biancomangiare di polpa di luccio con farro

luccio_con_farroBiancomangiare di polpa di luccio con farro

1 luccio del peso di 1 kgcirca (oppure 500 g di polpa di coda di rospo),
I litro di latte,
150 g di farro,
I cipolla piccola,
I foglia di alloro,
un poco di noce moscata,
sale e pepe


• Mettere il farro in una bacinella, coprirlo completamente di acqua fredda e tenerlo immerso per almeno dodici ore prima di preparare il piatto. Pulire accuratamente il luccio, lavarlo, asciugarlo e dividerlo a pezzi.
In un tegame piuttosto capace, versare il latte e mettervi dentro i pezzi di pesce, grattugiarvi una punta di noce moscata e porlo su fuoco moderato.

• Far cuocere per 15 minuti circa, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno. Utilizzando uno scolapasta, filtrare il liquido di cottura in altro recipiente. Diliscare i pezzi di pesce e aggiungere la polpa al liquido filtrato.

• Passare il composto attraverso un passaverdure e raccogliere il passato così ottenuto in una casseruola. Intanto, dopo averlo ben scolato, mettere il farro in un tegame con un pizzico di sale e pepe e la foglia di alloro. Coprirlo di acqua e farlo cuocere per 30 minuti circa. Scolarlo e aggiungerlo alla crema di luccio e latte.

• Porre la casseruola sul fuoco e, mescolando delicatamente con un cucchiaio di legno, completare la cottura per 10 minuti circa. Versare il bianco-mangiare di luccio in una zuppiera oppure in tazze da consommé individuali.

• Il luccio, oggi quasi introvabile, può essere ottimamente sostituito da coda di rospo, detta anche rana pescatrice.

• Il farro si acquista in negozi specializzati in cereali o granaglie in genere; se non si trovasse, potrà essere sostituito dallo stesso quantitativo d'orzo.

Photo Gallery