Gratin di gamberi

Gratin di gamberiGratin di gamberi
Tempo di preparazione: 40 minuti.
Tempo di cottura: 50 minuti.

Ingredienti per 4 :

Mezzo chilo di code di gamberi di fiume,
Un quarto di litro di béchamel densa,
Una tazza di brodo di dado caldo,
Due uova intere e un tuorlo,
60 grammi di burro,
Un bicchiere di vino bianco secco,
Un cucchiaio di timo,
Tre foglie di alloro,
Due cucchiai di prezzemolo tritato,
Mezzo chilo di patate,
Due cucchiai di pane grattugiato,
Un pizzico di noce moscata,
Pepe bianco appena macinato,
Sale,
Poco burro per la pirofila.


Preparazione:

Lavate molto bene i gamberi in acqua corrente, scolateli ed asciugateli con un canovaccio.
Fate sciogliere in una padella 20 grammi di burro, con il timo e l'alloro; unite i gamberi e fateli saltare a fiamma vivace per cinque minuti. Salate, bagnate con il vino e fate ridurre a metà il suo volume.

Togliete la padella dal fuoco e scolate i gamberi conservando il liquido. Sgusciateli e teneteli da parte a temperatura ambiente. Rimettete sul fuoco la padella, unite la béchamel e fatela sciogliere unendo poco per volta il brodo caldo.

Lasciate cuocere il tutto a fiamma bassa per circa dieci minuti. Togliete dal fuoco e unite un uovo intero e un tuorlo, mescolate bene e mettete anche questo composto da parte a temperatura ambiente, dando ogni tanto una rigirata con il cucchiaio di legno perché non si formi una pellicola in superficie.

Lessate intanto le patate con la buccia; appena cotte, scolatele, sbucciatele e passatele allo schiacciapatate. Mettete la purea in una terrina con poco sale, pepe, noce moscata, 30 grammi di burro e un uovo.

Mescolate bene con la spatola di legno in modo da ottenere un composto spumoso e omogeneo.
Imburrate una pirofila alta pochi centimetri, ponete il passato di patate nella tasca da pasticciere, con bocchetta liscia, e spremete il composto prima tutt'intorno alla pirofila in modo da formare una bordura, poi nel centro del piatto in modo da formare un'isola centrale.

Mischiate i gamberi con il prezzemolo e disponeteli nello spazio a ciambella che sarà rimasto libero nel piatto. Coprite con la salsa preparata, cospargete di pane grattugiato e dieci grammi di burro a fiocchetti.

Passate in forno a 200 °C, finché si sarà formata una crosticina dorata.


Note - Consigli - Varianti :

Gamberi. Con questo nome si indicano numerose specie di crostacei di media dimensione, distinte dai gamberetti, più piccoli. Come molti altri crostacei, sogliono mimetizzarsi e nascondersi nei fondi sabbiosi e fangosi.

Fra le specie più frequenti e apprezzate ricordiamo il gambero rosso, lungo fino a 20 centimetri, di color rosso chiaro, con testa violacea (il maschio è più lungo e con colori più accentuati); il gambero imperiale, o spannocchia o mazzancolla, approssimativamente delle stesse dimensioni, bruno con sfumature rossastre; il gambero bianco, che raggiunge soltanto 16 centimetri, compreso il lungo rostro, e vive in acque piuttosto profonde.

Il gambero d'acqua dolce vive soprattutto nei ruscelli ed è particolarmente apprezzato; ha colore bruno verdastro e testa terminante a triangolo, fornita di forti pinze.

Photo Gallery