Cefali arrostiti

Cefali_arrostitiCefali arrostiti
Tempo di lavorazione: 1/ 2 ora circa, più il tempo necessario
per tenerli a macero
Tempo di cottura: 20 minuti circa

Ingredienti per 4 persone :

4 piccoli cefali circa gr 900 -
prezzemolo gr 50 -
1 spicchio d'aglio -
2 limoni -
olio d'oliva -
origano -
un pezzetto di peperoncino -
senape -
aceto -
sale - pepe.


Preparazione:

Pulite accuratamente i cefali, lavateli molto bene quindi asciugateli (lasciate il loro fegato all'interno). Sistemateli poi su un largo piatto piuttosto profondo facendo un solo strato, salateli, pepateli, irrorateli con abbondante succo di limone e con qualche cucchiaiata d'olio, quindi lasciateli così a macero per circa un'ora, girandoli di tanto in tanto affinché s'insaporiscano bene.

Mondate, lavate il prezzemolo poi, insieme con lo spicchio d'aglio, tritatelo finissimo, mettete il ricavato in una salsiera, unite un pezzetto di peperoncino pestato in modo da ridurlo in poltiglia, un pizzico d'origano, un cucchiaino raso di senape, una cucchiaiata o due d'aceto, il sale e il pepe necessari e, sempre mescolando, tanto olio quanto basta per avere una salsa di giusta densità.

Circa venti minuti prima di servire ponete a fuoco una larga griglia pulitissima (è importante altrimenti è facile che i pesci vi si attacchino). Quando sarà caldissima ungetela con poco olio, ponetevi sopra i pesci scolati dalla marinata e lasciateli cuocere a fuoco moderato, affinché possano cuocersi anche all'interno ungendoli, se necessario, con poco olio.

Non girateli, lo farete solo quando sarete ben certe che sono cotti nella parte sotto. Solo allora con una paletta girateli e terminate di cuocerli sempre a fuoco non eccessivo.

Serviteli accompagnandoli con la salsa preparata.


Note - Consigli - Varianti :

Quando pulite il cefalo fate molta attenzione al contenuto dello stomaco, annusatelo e badate che non abbia odore di petrolio, in questo caso anche la carne del pesce l'avrà e non c'è possibilità di toglierlo.

Se lo stomaco è invece pieno di fango (cosa possibile perché questi pesci vivono anche in prossimità dei porti), lavatelo ripetutamente in abbondante acqua. Persistendo l'odore di fango tenete immerso il pesce per circa due ore in abbondantissima acqua salata, acidulata con abbondante succo di limone.

Photo Gallery