Carpa fritta alla greca

Ricetta_Carpa_frittaCarpa fritta alla greca
Tempo di preparazione: 20 minuti.
Tempo di cottura: 20 minuti.

Ingredienti per 4 :

Una carpa di un chilo circa,
Una tazza scarsa di olio,
Due cucchiai di prezzemolo tritato,
Il succo di due tre limoni,
Sale,
Pepe.

Preparazione:

Pulite, lavate la carpa e asciugatela con un panno; quindi eliminate la testa e, usando un coltello molto tagliente, dividete la carpa in due per il lungo, staccando completamente una parte dall'altra.

Salate e pepate leggermente il pesce e sistemate le due metà in una teglia ovale molto ampia, l'una vicina all'altra, con la parte esterna rivolta verso l'alto.

A parte scaldate mezza tazza di olio e, quando sarà ben caldo, versatelo sul pesce. Ponete la teglia su fuoco moderato, e di tanto in tanto irrorate la carpa con il suo stesso fondo di cottura.

Quando sarà ben rosolata, sistematela in un piatto di portata preriscaldato, cospargetela con una salsa composta da succo di limone, prezzemolo tritato e poco olio, quindi servite in tavola.

Il pesce va squamato con cura: saranno i commensali a eliminare, nel piatto, la pelle rimasta, che avrete lasciato a protezione della polpa durante la cottura.


Note - Consigli - Varianti :

La carpa è un pesce d'acqua dolce appartenente alla famiglia dei Ciprinidi. Onnivora, si ciba sia di organismi animali come insetti o lombrichi che di sostanze vegetali che trova sul fondo, e di qualsiasi tipo di detrito organico.

Ricerca il cibo sul fondo, grufolando, mettendo il muso nel fango e aiutandosi con i quattro barbigli per localizzare il nutrimento. La carpa è uno dei pesci d'acqua dolce più insidiati dai pescatori sportivi a causa delle grandi dimensioni che può raggiungere e della strenua resistenza che oppone alla cattura.

Mentre in Italia il consumo di carpa è limitato tranne in alcune realtà gastronomiche locali, in molte altre parti del mondo le sue carni sono apprezzate e l'utilizzo come alimento è tutt'oggi diffuso; ad esempio in Europa centrale ed orientale è regolarmente consumata, ma soprattutto in Estremo Oriente è largamente utilizzata per scopi alimentari, tanto da essere uno dei pesci maggiormente allevati nell'acquacoltura cinese.

Photo Gallery