Anguilla alle olive in forno

Anguilla alle olive in fornoAnguilla alle olive in forno
Tempo di lavorazione: 1/ 2 ora circa più il tempo necessario
per tenere l'anguilla a macero.
Tempo di cottura: 1 /2 ora circa.

Ingredienti per 4 persone :

2 anguille complessivamente circa gr 800 -
olive nere gr 100 -
1 limone -
olio d'oliva -
qualche foglia di salvia -
1 spicchio d'aglio -
pane grattugiato -
1 bicchiere circa di vino bianco secco -
senape -
sale - pepe.


Preparazione:

Pulite e spellate le anguille, sventratele e, dopo aver tolto gli intestini, lavatele bene quindi tagliate l'estremità della testa e buttatela, dividete le anguille a pezzi lunghi circa cinque centimetri e sistemateli in una terrina con coperchio.

Versate in una piccola ciotola il succo di un limone, mezzo cucchiaino di senape, un pizzico di pepe, di sale e una cucchiaiata d'olio, mescolate molto bene, quindi irrorate con il ricavato i pezzi di anguilla, rigirateli affinché possano insaporirsi tutti bene, incorperchiate e lasciateli al fresco per circa due ore.

Tagliate a fettine le olive. Lavate le foglie di salvia. Quando l'anguilla ha riposato il tempo necessario, scolatela dalla marinata e accendete il forno portandolo sui 190° circa.

Fate soffriggere per qualche minuto, in un recipiente che possa andare in forno, tre cucchiaiate d'olio, lo spicchio d'aglio e le foglie di salvia, poi accomodate nel recipiente, facendo un solo strato, i pezzi di anguilla passati nel pane grattugiato; unite le olive e infilate nel forno già caldo per circa mezz'ora, irrorando di tanto in tanto il pesce con qualche cucchiaiata di vino bianco.

Servite le anguille ben calde; possibilmente non toglietele dal recipiente di cottura.


Note - Consigli - Varianti :

L'anguilla è consigliabile comprarla viva perché la sua carne è più soda e più saporita di quella di un anguilla morta da qualche tempo, anche se non si può dire che abbia carne deteriorata.

Prima dell'acquisto accertatevi, se possibile, della provenienza dell'anguilla: date la preferenza a quella proveniente da acque correnti, cioè limpide, perché se ha abitato in acque stagnanti ha sapore di fango.

Photo Gallery