Zuppa di crauti alla russa

Zuppa_di_crauti_alla_russaZuppa di crauti alla russa
Tempo di preparazione: mezz'ora.
Tempo di cottura: due ore e 15 minuti.

Ingredienti per 4 :

250 grammi di crauti,
800 grammi di polpa di manzo,
Un osso con midollo,
Una cipolla tritata,
Uno spicchio e mezzo di aglio tritato,
Tre pomodori perini pelati e privati dei semi,
Mezzo cavolo bianco di media grossezza,
Due cucchiai di succo di limone,
Due cucchiai di zucchero,
Un cucchiaio colmo di farina,
Un quarto di tazza di panna (meglio se acida),
Sale,
pepe.

Preparazione:

Risciacquate la carne e ponetela in una pentola insieme all'osso, all'aglio, alla cipolla e ai pomodori tagliati a pezzi. Coprite con l'acqua e portate a lenta ebollizione, schiumando spesso.

Intanto pulite, lavate e trinciate grossolanamente il cavolo e unitelo al resto; condite con sale e pepe e continuate la cottura, a calore moderato, per un'ora.

Aggiungete quindi il succo di limone e lo zucchero e lasciate cuocere per 30 minuti ancora.
Sciogliete un cucchiaio di farina con un cucchiaio di acqua, rimescolate accuratamente e aggiungetele al resto.

A questo punto mettete nella zuppa i crauti e continuate la cottura per altri 15 minuti o fino a quando la carne sarà tenera; estraetela dal brodo, tagliatela, ponetela in un piatto riscaldato e portatela in tavola, dove ciascuno potrà servirsi a piacere, unendo i pezzetti di carne al brodo, che invece verserete in singole ciotole.

Ogni commensale condirà la zuppa con la panna, servita in una salsiera.


Note - Consigli - Varianti :

Crauti. Nella ristretta accezione italiana, la parola indica dunque una preparazione a base di cavolo cappuccio, sottoposto a fermentazione lattica naturale controllata con aggiunte di sale da cucina.

Il procedimento, usato principalmente come metodo di conservazione, modifica il profilo organolettico del vegetale e conferisce ai crauti il tipico sapore deciso e un po' aspro.

Il risultato è un alimento ricco di vitamine e sali minerali. I crauti favoriscono la digestione, poiché rinforzano la flora intestinale, allontanando così batteri e virus patogeni. Questo risultato lo abbiamo solo se mangiati crudi.

Infatti nella cottura tutti i fermenti vivi, sali minerali e vitamine, così importanti per la nostra flora intestinale e non solo, vengono compromessi. I crauti appartengono alla tradizione gastronomica dei paesi di lingua tedesca:

Photo Gallery