Cappellacci Marinari

cappellacciCappellacci Marinari

INGREDIENTI:

400 gr. di farina,
5 uova, 300 gr. di spinaci surgelati,
200 gr. di polpa di dentice,
125 gr. di burro,
1 cucchiaio di panna,
5 cucchiaiate di parmigiano grattugiato,
I bicchierino di Marsala secco,
sale.

PREPARAZIONE:

lessate gli spinaci, scolateli e strizzateli. Lessate il pesce, diliscatelo e tritate la polpa molto fine. Fatela poi cuocere e rosolare un poco in 25 gr. di burro, aggiungete di tanto in tanto il Marsala.

Togliete dal fuoco, unite al pesce gli spinaci tritati, la panna, due cucchiaiate di parmigiano grattugiato, il tuorlo di un uovo e il sale. Con le altre 4 uova impastate la farina, tirate la sfoglia, infarinatela ed arrotolatela.

Tagliate delle liste larghe 8 centimetri, srotolatele, accomodatele l'una sopra l'altra e tagliatele all'altezza di 8 cm. Al centro di ogni quadrato di pasta ottenuto mettete un mucchietto di ripieno, piegateli a triangolo premendo bene i bordi e annodate le due estremità.

Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata, quando si alzerà il bollore gettatevi i cappellacci, mescolateli delicatamente per non romperli e cuoceteli per 6-8 minuti a fuoco moderato. Riscaldate la zuppiera e i piatti per servire. In un tegamino fate sciogliere il burro avanzato.

Scolate i cappellacci e passateli man mano nello scolapasta. Passateli delicatamente nella zuppiera, bagnateli col burro caldo e spolverizzateli con il parmigiano.


NOTA: fra tutte le arti quella della cucina è indubbiamente la più diffusa e la più antica, ma per fare della buona cucina ci vogliono delle doti particolari come buona volontà, esperienza, fantasia e buongusto. Questi cappellacci, creati dalla fantasia e dal buongusto di qualche amante del pesce, vi permetteranno di saggiare la vostra esperienza e la vostra buona volontà.

UN CONSIGLIO: conditeli proprio solo col burro dorato e il formaggio, qualsiasi altro condimento coprirebbe la delicatezza del loro gusto.

Photo Gallery