Brodetto alla veneta

ricetta_Brodetto_alla_venetaBrodetto alla veneta
Tempo di preparazione: 15 minuti.
Tempo di cottura: un 'ora e mezzo.

Ingredienti per 4 :

Un chilo e 200 grammi circa di pesce misto per zuppa
(ghiozzi, sanpietro, scorfani, triglie, volpine, spigole, naselli,
pescatrici),

350 grammi di pomodori freschi pelati e passati al setaccio,
150 grammi di pelati in scatola,
Due bicchieri di vino bianco secco, meglio se del Friuli (facoltativo),
Un cucchiaio di aceto,
Un decilitro di olio d'oliva,
Uno spicchio d'aglio,
Una cipollina,
Sale,
Pepe.

Preparazione:

Lavate accuratamente il pesce ed eliminate le interiora (ma non tutte le teste, che aggiungono sapore al brodo). Sfilettate i pesci a polpa più tenera (come sanpietro, spigola, triglia ecc.), eliminando le lische e le teste.

Disponete i pesci a polpa più dura e consistente (tipo ghiozzi e scorfani) in una casseruola, eventualmente tagliati a pezzi, insieme con i pomodori pelati, privati dei semi e passati al setaccio.

Salate, pepate, ricoprite a filo con acqua e fate cuocere fino a che i pesci non si sfalderanno.
Una volta che il brodetto avrà raggiunto una certa consistenza, aggiungete l'aceto e fatelo evaporare.

Passate i pesci al setaccio, filtrate il brodetto e tenetelo in caldo. In un'altra casseruola, preferibilmente di terracotta, preparate un soffritto con l'olio d'oliva, lo spicchio d'aglio intero (che toglierete appena sarà dorato) e la cipollina tritata; unite i filetti degli altri pesci a polpa più tenera e lasciateli friggere; se volete spruzzateli con il vino bianco.

Quando i pesci saranno cotti a dovere, aggiungeteli al brodetto precedentemente preparato.
Fate cuocere ancora il tutto per circa dieci minuti e servite caldo.

Potete accompagnare con crostoni di pane secco, rosolati e strofinati con aglio.


Note - Consigli - Varianti :

I nuovi orientamenti portano oggi a considerare la zuppa vera e propria come un piatto difficile o laborioso: si preferiscono perciò minestre e minestrine e, se si torna alla zuppa con pane, ci si orienta più sui minuscoli crostini che non sulle fette vere e proprie; quando si usano queste ultime peraltro le preferenze vanno di solito al pan carré.

Nella quasi totalità dei casi, la parte liquida delle zuppe può essere preparata in anticipo e riscaldata, se occorre, mentre il pane va aggiunto in zuppiera o nel piatto al momento di servire.

Le zuppe si servono calde, accompagnate da formaggio, a meno che questo non sia stato fatto gratinare in superficie. Se il menu comprende una zuppa, si dovrebbero escludere gli antipasti, che vanno però mantenuti in un pranzo rustico (salumi, verdure sott'olio e aceto, insalate, ecc.).

Zuppa di pesce. Questo nome indica tutto un gruppo di preparazioni a base di pesce, comuni soprattutto alle cucine dei Paesi della fascia settentrionale delle coste del Mediterraneo, cioè quella zona che va dalla penisola iberica alla Grecia, con qualche « riflesso» anche nel Nordafrica. Il nome « zuppa» indica però dei piatti molto diversi gli uni dagli altri.

Photo Gallery