La spesa di Febbraio

Frutta - Niente di nuovo sul mercato ortofrutticolo per questo mese. Ci si dovrà accontentare ancora per un paio di mesi delle solite mele, pere, arance, banane e frutta secca ed essicata.

Un frutto che è stato un po' dimenticato in questi ultimi anni è la castagna; frutto ricchissimo di amido e zuccheri, e, se non fosse per la mancanza di grassi, rappresenterebbe un cibo completo.

Naturalmente la castagna va mangiata cotta, in quanto è notorio che gli amidi sono resi digeribili dalla cottura. Bollita e passata al setaccio si presta alla preparazione di ottimi dolci al cucchiaio.

Dalla macinazione delle castagne secche si ottiene una farina dolce finissima con cui si usa preparare la pattona, il castagnaccio e le frittelle di carnevale. La castagna diventerà alimento completo se si avrà l'avvertenza di mangiarla col latte.


Verdura - Contrariamente alla frutta, la verdura è molto varia e permette di sbizzarrirsi in contorni, minestre e anche in gustosissimi pinzimoni da servire come stuzzicanti antipasti con bagna cauda, o con salsette all'olio: maionese, salsa tartara ecc.

Troviamo ancora: barbabietola, bietola verde e a coste larghe, broccoletti, carciofi, cardi, carote, cavolfiore, cavolini di Bruxelles, cicoria, cime di rapa, cipolle, finocchi, indivia, lattuga, patate, porri, sedano, spinaci, valeriana, zucca gialla, ceci, fave, fagioli, lenticchie, piselli.

L'abbondanza di alcuni prodotti ortofrutticoli dovrebbe invitare a conservarne alcuni sott'olio o sott'aceto per i mesi in cui mancano o sono molto costosi come per esempio i carciofi, o a preparare una bella giardiniera sott'aceto tagliata con gli appositi tagliaverdure.


Carne - Maiale, pollame, agnello, manzo, sono ancora per questo mese le carni ideali.
Ottimo alimento sono le frattaglie, soprattutto il fegato e i rognoni. Un espediente perché questo tipo di carne sia accolta con entusiasmo è quello di preparare degli stuzzicanti spiedini formati da diversi tipi di carne tagliati a dadini e mescolati con erbe aromatiche o pezzetti di verdura: per esempio, un dadino di prosciutto, uno di fegato, una foglia di salvia, un dadino di pane, un pezzetto di salsiccia, una fettina di vitello, un pezzetto di peperone e così via.

Questi appetitosissimi spiedini si potranno cuocere in padella, in olio e burro o alla griglia secondo i gusti. Per questo tipo di preparazione si sceglieranno ovviamente frattaglie di animali giovani: agnelli, vitello, capretto, perché più teneri e delicati.


Pesci - C'è un lamento generale a proposito del pesce: dei rivenditori perché si mangia poco pesce, dei consumatori perché il pesce non è fresco o perché è caro. È un circolo chiuso che si sta cercando di rompere proponendo pesce surgelato. Niente da obiettare sulla sicurezza che offre quest'ultimo, ma in quanto a fragranza e sapore il pesce fresco è tutt'altra cosa.

Chi ha la fortuna di abitare in grossi centri marini forniti così facilmente di pesce fresco dovrebbe approfittarne, meno facile è invece trovare prodotto garantito per chi abita in provincia perché il pesce deve subire trasferimenti e percorrere chilometri suplementari prima di giungere in padella.

Nella scelta occorre fare attenzione che abbia l'occhio lucido, la pelle tesa ed umida, la carne soda, le branchie di un rosso non troppo scuro.


Pasta - L'Italia tiene il primato nella produzione e nel modo di cucinare la pasta. Ha valore nutritivo superiore a quello del pane e dà un numero di calorie maggiori.

I tipi di pasta secca e fresca sono tantissimi: si può dire che ogni regione ha i propri tipi di pasta, alcuni dei quali non sono ancora stati imitati dai prodotti industriali e rimangono prerogativa della cucina paesana, come: gli spaghetti alla chitarra abruzzesi, le orecchiette pugliesi, i malloreddus sardi, i fusilli napoletani.

Se si decide di fare un certo rifornimento si dovrà pensare alle paste da brodo, alle paste asciutte ed eventualmente alle paste da riempire come i rigatoni, cannelloni ecc.

Si potranno conservare le scorte in sacchetti di tela o nelle confezioni originali o in vasi di vetro. Fate una certa scorta di pasta, vi alleggerirà la spesa quotidiana.

Photo Gallery